SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un finale di campionato per forti di cuore. Non ci sono calcoli matematici o bilancini che tengano: per conquistare gli ultimi due punti validi per la conquista dei play-off e per gli spareggi che valgono la Serie B, bisognerà soffrire per tutti i 450 minuti (più recuperi) che ci separano dal termine del campionato.
Di seguito proponiamo il cammino delle sei squadre che ancora possono sperare di conquistare un posto buono: includiamo anche la Spal perché, nei due scontri diretti con Samb e Reggiana, potrebbe rimontare lo svantaggio…specie se le altre formazioni perderanno terreno nei diversi scontri diretti.
Diamo il Padova al 50% di possibilità di centrare i play-off: la formazione di Ulivieri, oltre ai due punticini di margine, può anche contare di disputare tre sconti diretti in casa.
La Reggiana, secondo noi, ha il 40% di possibilità: un 10% in più è dovuto al fatto che la formazione emiliana potrebbe vincere il ricorso e recuperare i tre punti nella partita persa a tavolino contro il Benevento. Il calendario però è terribile: quattro scontri diretti, di cui tre in trasferta (anche se con la Spal a quel punto bisognerà verificare le ambizioni dei ferraresi).
Il Lanciano ha il calendario più facile sulla carta: fondamentali saranno però le prossime due trasferte, a Teramo e San Benedetto. Diamo i frentani al 30%.
Anche il Benevento non ha un calendario terribile, ma le ambizioni dei campani sono legate ai risultati di Padova e Rimini: per sperare servono almeno due punti, altrimenti è notte. Possibilità al 25%.
La Spal deve compiere un miracolo: servono almeno quattro vittorie nelle ultime cinque partite. Per questo contro la Samb ci si aspetta una Spal aggressiva, anche se il posticipo (ma a cinque giornate dalla fine ci sembra un grave errore posticipare gare essenziali) potrebbe già affievolire tutte le speranze dei ferraresi (se vincono Reggiana e Padova…). Alla Spal resta un esiguo 15%.
Per ultima la Samb: decisive le prossime due partite, che fortunatamente si giocheranno con avversari a viso aperto, cosa che favorirà i rossoblù. Importante ricevere in casa il Lanciano. Riguardo l’ultima gara di Padova, per evitare che si tratti della gara “della morte?, i tifosi devono sperare che i veneti facciano bottino pieno nelle prossime partite e a quel punto abbiano il quarto o quinto posto a disposizione. Sarà interessante vedere inoltre, se il Napoli arriverà terzo, chi preferirà affrontare i partenopei piuttosto che la seconda in classifica. Samb al 35%. Piccolo vantaggio per i rossoblù: fino ad ora, in attesa degli ultimi scontri diretti, sono in vantaggio, per una eventuale classifica avulsa, rispetto a tutte le altre concorrenti.
Di seguito il calendario finale. In maiuscolo le partite in trasferta. Tra parentesi i punti nel girone di ritorno.
Padova 43 (19): Benevento, CHIETI, Reggiana, TERAMO, Samb.
Reggiana 42* (13): RIMINI, Fermana, PADOVA, Spal, LANCIANO.
Samb 41 (15): SPAL, Lanciano, SORA, Martina, PADOVA.
Lanciano 41 (16): TERAMO, SAMB, Cittadella, VIS PESARO, Reggiana.
Benevento 41* (18): PADOVA, Sora, RIMINI, Giulianova, FERMANA.
Spal 38 (14): SAMB, Teramo, CHIETI, Reggiana, AVELLINO.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)