RIPATRANSONE – La manifestazione “Cavallo di Fuoco?, prevista inizialmente per domenica 3 aprile, sarà recuperata domenica 17 aprile, alle ore 21:30. Questa scelta è stata comunicata dall’Amministrazione Comunale di Ripatransone, concordemente alla Confraternita di San Giovanni, organizzatrice dell’evento e dei festeggiamenti dell’Ottava di Pasqua, in onore della Madonna di San Giovanni, patrona di Ripatransone.
Il “Cavallo di Fuoco? fu rimandato a causa delle cattive condizioni di salute di Papa Giovanni Paolo II, poi morto la sera di sabato 2 aprile.
L’appuntamento è dunque per domenica 17 aprile, presso il centro storico di Ripatransone: secondo tradizione, nelle centralissime piazze Condivi e Matteotti, il “Cavallo di Fuoco? sarà scortato dal suono della marcia n° 23 del Corpo Bandistico di Ripatransone e dal servizio d’ordine della Confraternita, e quindi sarà acceso di fronte alla Cattedrale.
La manifestazione del “Cavallo di Fuoco?, unica nel suo genere in Italia, risale alla metà del Settecento, ed è unica, nel suo genere, in Italia: i fuochi (si veda foto), sono grandiosi e durano circa mezz’ora.
Fino ai primi decenni di questo secolo il cavallo era costituito da una sagoma di legno rivestita di latta.
Durante lo spettacolo era portato in giro per la piazza, a spalle, da un uomo ben robusto che si proteggeva con tela di sacco bagnata, e da altri due che lo sorreggevano per la testa. Attualmente è di struttura metallica, poggia su di un sostegno munito di ruote gommate, ed è trainato da alcune persone ben protette da tute e caschi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.208 volte, 1 oggi)