SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Full Mobili Polisportiva Sorda Picena San Benedetto è stata sconfitta per 6/4 (primo tempo 3/3) sul campo del Real Castigliò, ma il presidente dei rossoblu Augusto Bruni è su tutte le furie. “E inconcepibile: il primo tempo è stato giocato con un solo arbitro a dirigere il match, mentre nella ripresa gli arbitri sono diventati due. Questo non è regolamentare e mi recherò a fine mese a Perugia dal presidente degli arbitri della Uisp per presentare una protesta ufficiale. Inoltre, proprio nella ripresa, quando c’erano due arbitri a fischiare, ci è stato negato un rigore nettissimo che il direttore di gara, a pochissimi centimetri dall’azione non ha potuto non vedere. Anche io sono un arbitro e penso proprio che bisogna sempre avere il coraggio delle proprie azioni quando si dirige una partita e questi arbitri invece mancano di polso nelle decisioni importanti?.
Tornando alla gara c’è da dire che molto del merito della vittoria della formazione di casa va sicuramente ascritto al portiere Corradi, autore di molteplici interventi risolutori. Anche la fortuna ha giocato un ruolo importante nel risultato finale, visto che sono stati ben quattro i legni colpiti dai giocatori della Full Mobili.
Per i sambenedettesi sono andati a segno Camela (doppietta) e Antognozzi, oltre ad un’autorete di Rogante, mentre per i padroni di casa ci sono state le triplette di Ciccola e Fileni.
Le formazioni: Real Castigliò: Corradi I, Montanini, Lucci, Recchi, Ioiò, Corradi II, Fortuna, Marchesi, Rogante, Fileni, Ciccola. All.: Montanini. Full Mobili: Barchetta, Narcisi, De Angelis, Antognozzi, Camela, Brunetti, Merlini, Tommolini.
Lunedì la Full Mobili PSP sarà di scena alle 21.15 sul campo dell’Amatori ’94 Pedaso, capolista del girone in coabitazione con il Montegiorgio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 959 volte, 1 oggi)