SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Acquaviva si è aggiudicata la sfida battendo per 2-1 la capolista Cuprense. Un successo che permette alla squadra di mister Travaglini di avvicinarsi ulteriormente alla zona promozione. Ora un solo punto divide gli aranciocelesti dal sogno.
I gialloblu, invece, hanno sperato invano di poter festeggiare il ritorno in Promozione. La squadra allenata da Clerici è riuscita a passare in vantaggio e mantenerlo per tutto il primo tempo ma l’autorete di Rossi ad inizio ripresa ha permesso all’Acquaviva di pareggiare e portarsi sopra di un gol. Festa, dunque, rimandata ancora una volta.
Strepitosa Ripa che dinanzi ad una rinvigorita Azzurra Colli fa bottino pieno. Il 2-1 ottenuto sul proprio terreno di gioco grazie alle reti di Fiorino e Perozzi proiettano gli amaranto solitari in quarta posizione. Un risultato di straordinaria importanza che vede la Ripa occupare il posto che fino alla settimana scorsa era dell’Acquasanta.
Il Porto d’Ascoli torna al successo in trasferta dopo cinque lunghissimi mesi e lo fa contro il Pagliare per 1-0. Un autogol di Citeroni consegna i tre punti ai biancocelesti che vedono, in tal modo, allontanarsi lo spettro dei play out guadagnando un punto a favore dei play off.
Sembrava essere tagliato fuori da ogni gioco, invece il Centobuchi ha fatto ricredere tutti. Il 3-1 rifilato all’ambiziosa Real Vallesina grazie ad una tripletta di Consales, ha riproposto la squadra di mister Marocchi in lotta per il quinto posto distante solo due lunghezze.
Scivola in quinta posizione il Grottammare dopo l’1-1 rimediato nel derby marchigiano contro l’Urbino, penultimo in classifica. Condizioni meteorologiche al limite dell’impraticabilità, i biancoazzurri sono passati immediatamente in vantaggio con Gentili ma allo scadere del primo tempo venivano raggiunti da un gran gol di Fucili. Un punto, comunque, guadagnato dalla formazione di Izzotti che rimane in alta classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)