NAPOLI – Sul filo di lana (quest’anno è successo svariate volte agli azzurri) il Napoli ottiene la vittoria contro il Padova nel posticipo della ventinovesima giornata del girone B, grazie ad un gol al 92° del solito Roberto Sosa – l’argentino, arrivato all’ottavo sigillo personale, è ormai abbonato alla panchina, dalla quale si alza sul finire di match per entrare in campo e togliere le classiche castagne dal fuoco al tecnico Edy Reja.
In precedenza i partenopei erano passati in vantaggio (20’) con un bel gol di Consonni, alla prima marcatura con la maglia azzurra, ma si erano fatti raggiungere al 5’ del secondo tempo dal contropiede patavino finalizzato da De Franceschi.
Con questa vittoria la squadra di Reja mantiene inalterato il distacco dall’Avellino, al secondo posto, e mette in cassaforte la terza posizione, portando a ben nove lunghezze il divario con il Padova. La sconfitta di questi ultimi favorisce indirettamente la Samb, al quale se anche nel pomeriggio non è riuscita a superare il Chieti, almeno ha rosicchiato un punto a Reggiana e Padova, ambedue sconfitte in questo nefasta giornata per i colori biancorossi-granata.
La classifica del C1/B dopo il posticipo di stasera:
Rimini 61, Avellino 56, Napoli 52, Padova 43, Reggiana 42, SAMB 41, Lanciano 41, Benevento 41, Spal 38, Foggia 36, Teramo 34, Martina 34, Cittadella 34, Fermana 32, Giulianova 29, Chieti 28, Sora 27, Vis Pesaro 20

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 481 volte, 1 oggi)