ACQUAVIVA PICENA – Anche quest’anno ripartono gli incontri tra l’Associazione “Palio del Duca” e i ragazzi delle elementari di Acquaviva Picena per preparare i giochi che si terranno durante l’attesissimo Palio dei Bambini (“vivere la storia da protagonista”) in programma sabato 28 maggio.
Per l’occasione, a partire da lunedì 4 febbraio, alcuni membri dell’Associazione si recano a più scadenze settimanali presso l’Istituto Scolastico Comprensivo di Acquaviva Picena e Monsampolo del Tronto per insegnare ai bambini della scuola elementare i giochi dei quali poi saranno i protagonisti nella giornata del Palio. Gli incontri si svolgono presso il Palazzetto dello Sport, nel normale orario di rientro scolastico degli allievi di Acquaviva e in presenza degli insegnanti, per terminare nel mese di maggio.
Il Palio dei Bambini rappresenta la versione “in piccolo” dell’ormai celebre “Sponsalia”, che si svolge nel mese di agosto, ed è studiato appositamente per i più giovani. I giochi proposti hanno bisogno di un’apposita preparazione da parte dei piccoli, non essendo propriamente loro abitudine cimentarsi in antichi divertimenti come il tiro alla fune, la corsa con i sacchi, il tiro alle palle o la fortemente caratteristica “gara delle pajarole”, tipiche ceste utilizzate dalle donne di Acquaviva di qualche secolo fa, dove talvolta si tenevano anche i neonati svolgendo la stessa funzione dell’odierna culla.
Nel frattempo, sempre per quanto riguarda le attività dei ragazzi legate al “Palio dei Bambini”, è molto frequentato il “Corso di musici” (tamburini e chiarine) che si svolge presso la chiesa di San Francesco. I bambini partecipano a queste iniziative con vivo interesse con grande soddisfazione dei membri dell’Associazione “Palio del Duca”, presieduta da Nello Gaetani. Infatti uno degli scopi fondamentali del Palio è quello di aiutare grandi e piccini a riscoprire e gustare le antiche tradizioni e i vecchi valori del territorio in cui risiedono.
Il motto fondamentale del Palio del Duca è “riscoprire, ripristinare, valorizzare alcuni aspetti culturali e spettacolari legati al passato di Acquaviva Picena, favorire il turismo e sviluppare il senso dell’amicizia e della solidarietà”, come è chiaramente espresso nell’articolo 1 dello Statuto dell’Associazione. Tra le altre attività dell’Associazione “Palio del Duca?, ricordiamo che lunedì 4 marzo si è riunito il Consiglio Direttivo per l’approvazione del bilancio preventivo 2005.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.093 volte, 1 oggi)