GROTTAMMARE – La Giunta comunale ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione del terzo blocco di loculi nella zona ovest del cimico cimitero. La decisione corrisponde ad una precisa necessità avanzata dal settore Lavori pubblici, a sua volta stimolato dall’ufficio preposto all’assegnazione delle concessioni. Pur non risultando situazioni pendenti, infatti, la disponibilità di posti sta raggiungendo livelli di criticità.
L’impegno dell’amministrazione comunale, pur ancora allo stato del progetto preliminare, è valutabile in 1.250.000 , cifra che verrà dimensionata in maniera più esatta nella successiva fase di progettazione definitiva-esecutiva, con la redazione del computo metrico estimativo.
L’elaborato definitivo conterrà anche un progetto di abbattimento delle barriere architettoniche, necessario per facilitare a tutti i soggetti la viabilità interna alla struttura cimiteriale. Gli attuali vialetti di ghiaia, scomodi per l’accesso dei disabili e delle persone più anziane, infatti, verranno sostituiti con percorsi pavimentati. In questo caso, l’intervento interesserà tutta l’area cimiteriale.
Il nuovo blocco di loculi (non è ancora stato definito il numero esatto ma ne sono previsti almeno un paio di centinaia), invece, verrà realizzato nella zona di ampliamento prevista nell’ala ovest, dove è già in attività il cantiere che sta ultimando il progetto delle 36 cappelline a schiera (è in corso la fase di rivestimento in travertino).
Prosegue, in ogni caso, l’attenzione verso la parte antica del cimitero. Dalla fine del 2003, a seguito della predisposizione di un Piano particolareggiato appositamente studiato dagli uffici tecnici per razionalizzare i percorsi interni di quell’area , il Comune sta revisionado la disposizione di vecchie tombe, concordando con gli eredi, quando rintracciabili, il trasferimento in altre aree e riqualificando quelle giudicate di interesse storico-architettonico (le più antiche risalgono alla seconda metà dell’Ottocento), la maggior parte delle quali in stato di estremo degrado (perché in assenza di eredi).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 719 volte, 1 oggi)