SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una mezza beffa per il Port Cafè che una volta riacciuffato il risultato e passato in vantaggio, proprio allo scadere si faceva raggiungere dai cugini della Libertà di Movimento per il definito 4 a 4.
Partita equilibrata sin dall’inizio, con entrambe le squadre molto attente tatticamente. Ma era la Libertà di Movimento a passare in vantaggio grazie ad un contropiede finalizzato da Olivieri. Tuttavia, pochi istanti dopo arrivava il pareggio ad opera di Pierantozzi e la partita sui binari dell’equilibrio. Il Port Cafè sfiorava il vantaggio con De Vecchis, la cui conclusione si stampava sul palo ma erano gli ospiti a portarsi sul doppio vantaggio per il temporaneo 1 – 3. a tal punto usciva fuori il carattere dei ragazzi di mister Trovarelli che, seppur privo del suo miglior giocatore Pompili, riusciva a riassettare la propria formazione che prima accorciava le distanze ancora con Pierantozzi e poi impattava con Traini.
Quando poi il pareggio sembrava concretizzarsi, allo scadere arrivava la rete dei bianco verdi con il capocannoniere Sansone, che illudeva però i padroni di casa. La Libertà non ci stava ed immediatamente, a pochi istanti dal termine, raddrizzava le sorti del match per il definitivo 4 – 4 che alla fine non accontenta nessuno, ed in particolar modo i ragazzi di Marignani che così compromettono la loro permanenza ai vertici della classifica del giorone H di Serie D. Per il Port Cafè grande prova di orgoglio, a dimostrazione che probabilmente i bianco-verdi valgono qualche posizione in più dell’attuale classifica.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.094 volte, 1 oggi)