POZNAN – In Italia ha provveduto il Coni a fermare il campionato di calcio per le condizioni del Sommo Pontefice, mentre in Polonia ci hanno pensato i tifosi a far sospendere una partita in corso del campionato polacco in segno di rispetto. E’ accaduto a Poznan, dove i padroni di casa del Lech stavano affrontando il Pogon Stettino e tutto si è fermato quando un tifoso del Lech, saputo dell’aggravarsi delle condizioni di salute del Santo Padre, è sceso in campo chiedendo al quarto uomo di porre fine alle ostilità. Alle sue parole, “il Papa sta morendo, non si può continuare”, il direttore di gara in accordo con i due capitani ha deciso di fermare l’incontro.
I giocatori delle squadre si sono subito raccolti in preghiera al centro del campo, mentre gli spettatori hanno riposto in silenzio gli striscioni e i vessilli e hanno abbandonato in silenzio l’impianto. Per la cronaca il Pogon stava conducendo per una rete a zero.
Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 367 volte, 1 oggi)