SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la consueta pausa pasquale, riprendono i campionati di calcio a 5 per la disputa delle ultime giornate della regular season, prima dei play-off / play-out. In Serie C1, mancano quattro giornate alla fine della stagione e se il Futsal Grottammare naviga in acque tranquille, non la stessa cosa si può dire per la Tecno Riviera della Palme. I grottammaresi, in caso di vittoria del prossimo match (esterno) contro il Porto San Giorgio, potrebbero già conquistare matematicamente la meritata salvezza ed, a quel punto, potrebbero guardare con maggiore tranquillità ad un obiettivo maggiore quale quello del raggiungimento della zona play-off (che attualmente dista solo quattro lunghezze).
Per la Tecno il discorso è diametralmente diverso: i sambenedettesi sono invischiati pienamente nella zona play-out e la salvezza, attualmente, dista tre lunghezze. Ciò che preoccupa tuttavia maggiormente la dirigenze rossoblu non sono tanto i tre punti che distanziano la Riviera dal sest’ultimo posto (ad appannaggio dell’Helvia Recina), quanto gli infortuni ed il calendario non favorevole. Se l’infermeria dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) svuotarsi, le tre trasferte su quattro che i ragazzi di mister Aureli debbono affrontare non sono per niente semplici, come d’altronde l’unico incontro casalingo.
Nello specifico, i sambenedettesi si recheranno (nel prossimo match) in Ancona contro il Real, formazione praticamente già sicura della partecipazione ai play-off. Dopo di che, altra trasferta a Pesaro, per quello che sarà un vero scontro salvezza. Infine, si riceverà l’Acli Ascoli e si andrà a Jesi: entrambe formazioni in piena lotta per accaparrarsi l’ultimo posto buono play-off. Insomma, s’incontreranno formazioni ancora in lotta per ottenere qualcosa, con quindi ottime motivazioni: ciò non farà che complicare la vita ai rossoblu che, se si vogliono salvare senza passare dai play-out, non possono sbagliare.
In Serie C2, solo la matematica non condanna i ragazzi della SBT F.C.: a due giornate dal termine, e con quattro punti da recuperare nei confronti della penultima in classifica, l’impresa appare improbabile. Se poi teniamo conto che nel prossimo match i sambenedettesi si recheranno a Loro Piceno per affrontare una delle formazioni più in forma del momento, probabilmente, già la prossima giornata potrebbe sancire il ritorno in D per la matricola sambenedettese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 983 volte, 1 oggi)