SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mancano cinque partite alla conclusione della stagione (Pagliare, Monticelli e Acquaviva fuori, Sangiorgese e Comunanza in casa), ancora quindici punti da conquistare e con cinque lunghezze dall’ambita zona promozione. Da qui in avanti il Porto d’Ascoli ha l’assoluto divieto di sbagliare se non vuole mandare in frantumi i sacrifici di un intero campionato. I biancocelesti ci hanno abituato alle rimonte, seppur soffrendo e stringendo i denti, e anche questa volta faranno tutto ciò che è in loro potere per non deludere presidente, società, se stessi e i loro accaniti sostenitori.
Sabato in casa del Petritoli, la squadra del tecnico Grilli ha giocato una gara pressoché perfetta, annientando l’avversario e anticipandolo in ogni azione. Una partita che poteva tranquillamente finire in parità ma la fortuna ha bussato alla porta sbagliata. Il Petritoli si è ritrovato sul tabellino due reti, una su calcio piazzato e l’altro su un autogol quando fino a quel momento (per circa 70 minuti) non si era mai avvicinato alla porta.
Grande rammarico misto a rabbia per il Porto d’Ascoli che si è visto scippare dalla mani un punto prezioso ai fini della classifica. Con questa sconfitta, l’obbiettivo dei play off si è allontanato ma appare ancora raggiungibile. Non bisogna solo giocare bene, è fondamentale anche calciare in porta senza troppe azioni manovrate. Un po’ di furbizia e un pizzico di cinismo possono aiutare la buona sorte a transitare da queste parti almeno una volta.
Contro il Pagliare rientra, dopo aver scontato una giornata di squalifica, il terzino Alesiani. Fuori un mese per una infiammazione agli occhi il difensore Alessandro Induti, per lui la stagione può dirsi conclusa. Out anche Gaetani e Marconi per una frattura al dito del piede. Si aggiunge alla lista degli indisponibili anche il giovane Sansoni che nella gara con il Petritoli ha riportato una distorsione alla caviglia. Del Toro sta bene, l’ecografia fatta la settimana scorsa lo ha attestato, ora spetta alla società o quantomeno all’allenatore decidere per il suo rientro. Straccia è completamente recuperato, sabato è tornato a giocare titolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)