*MONSAMPOLO DEL TRONTO – Grande rilievo sulla stampa è stato dato agli episodi di vandalismo avvenuti a Monsampolo, rivendicati da giocani che con tali gesti distruttivi hanno vluto attirare l’attenzione della comunictà civica e delle istituzioni sulla loro necessità di avere spazi di aggregazione dove esercitare l’apprendistato del vivere insieme edove crescere e riconoscersi nei valori delle convivenze civica ed umana.Il vandalismo va comunque condannato e perseguito, ma è doveroso mette in atto quanto necessario per rimuovere le cause del disagio profondo che lo determina.
La Provincia di Ascoli, su un ordine del giorno da me proposto, ha deliberato il 3 febbraio scorso di sostenere le iniziative intraprese dagli oratori parrocchiali con “risorse adeguate?. Una delibera che, in parte modificata e votata a maggioranza per l’evidente difficoltà della sinistra ad accettare tale proposta (un oratorio non è certo un centro sociale no-global), non è stata per nulla divulgara presso le parrocchie, cercando in tal modo di farla dimenticare e di renderla inefficace.
Personalmente l’ho portata ad alcuni sacerdoti che conoscevo perché potessero prefisporre progetti ed intraprendere iniziative che dovranno necessariamente avere le “adeguate risorse? da parte della Provincia. L’ho invitata altresì ai tre Vescovi delle Diocesi picene perché a loro volta possano sollecitare, nell’ambito delle parrocchie, un insieme di proposte finalizzate alla positiva aggregazione tra giovani, alla loro formazione umana ed alla crescita sociale.
Sino ad ora la Provincia si è limitata a vani proclami e quanto è successo a Monsampolo è la risposta della assoluta insufficienza ed inefficacia delle politiche di prevenzione del disagio giovanile messe in atto dalla Provincia stessa. Non si guida una comunità civica con gli slogan, ma con l’impegno costante ed efficace che si traduce in atti concreti.
In questo settore, come in tutti gli altri, la concretezza è uun termine senza contenuto e senza significato; l’importante per l’amministrazione provinciale è fare titoli e illudere i cittadini piceni.
*Raffaele Tassotti
Capogruppo Udc Provinciale

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.365 volte, 1 oggi)