Elezioni. Ci stiamo avvicinando alle elezioni per il Consiglio regionale delle Marche. Campagna elettorale sempre più trascurata dal popolo che crede sempre meno ai vari candidati che generalmente non rappresentano… il meglio del genere umano. Specialmente tra quelli che vincono. Il motivo? Secondo me la colpa maggiore è dell’elettore o meglio di gran parte di loro. Spesso si dà il voto a chi lo cerca, meglio ancora se lo fa il candidato personalmente, ancora meglio ancora se la richiesta avviene tra le mura casalinghe. E’ talmente dimostrato che i comizi sono sempre meno e spesso annullati per mancanza di pubblico. Addirittura meno importanza ha il curriculum vitae del candidato. Capita abbastanza spesso che un candidato venga eletto alla prima occasione senza avere un curriculum che giustifichi né la candidatura né l’elezione. E’ semplicemente più bravo a chiedere voti, quello che più conta. Insomma la politica non è più una… vocazione, tanto meno… un’Elezione.
Samb. La squadra di Ballardini continua ad incantare, ha messo sotto anche il Napoli seppur senza fare risultato pieno. Ci può stare. Quest’anno. Il mio cruccio è che nella prossima estate possa svanire l’attuale sogno (almeno il mio) perché sarà difficile (per diversi motivi) non smembrare l’attuale organico. Organico che, ritoccato, per esempio, con Soncin e/o Borneo e/o Muslimucic, un centrocampista di fascia, un altro difensore esperto potrebbe aprire un ciclo ricco di soddisfazioni e di… salti di categoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)