SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oggi è il giorno di Pasqua e ci asteniamo da qualsiasi ulteriore polemica su quanto avvenuto ieri (si legga questo articolo). Riportiamo di seguito, integralmente, un articolo apparso sul sito www.napolisoccer.net, che sicuramente meriterà ulteriori approfondimenti. Buona Pasqua.
Espressa la provincialità di Mastellarini & C.
Mar 27 2005, 12:38 PM
Un fatto sconcertante. Il risultato o la premeditazione delle sciagurate dichiarazioni del Presidente Umberto, che senza cognizione di causa ha sparlato a destra e a manca di presunti favoritismi, esasperando gli animi facendoli sfociare nell’aggressione a qualche giocatore del Napoli. Scarlato presentava dei graffi al collo, addirittura calci e pugni all’autobus dei partenopei all’ingresso nello stadio fino alla presentazione dei documenti di riconoscimento. Purtroppo la provincialità della società Rossoblu si è espressa tutta in un lampo, venendo fuori subito. Ora ci si aspetta che gli organi federali indaghino sull’accaduto, facendo i divuti riscontri e prendendo i dovuti provvedimenti. Del resto quando la Samb. scese in campo al San Paolo fu accolta in maniera più che dignitosa, anzi aggiungiamo di più, hanno avuto la possibilità di giocare al San Paolo, stadio calpestato da un certo Rè del calcio. Squadrette abituate alla serie C, anche questo metteremo in conto, quando il, sig. Carraro verrà alla cassa per pagare il conto. In serata anche la voce del Dir. Gen. Pier Paolo Marino, intervenuto ad “Italiamiasport Live? ha augurato una serena e gioiosa Pasqua a tutti gli sportivi ed ai tifosi napoletani sparsi nel mondo. Ma non ha voluto commentare la gara, limitandosi a dire che il pareggio è stato giusto e che martedì alla ripresa ci sarà una lunga diagnosi degli avvenimenti.
Pino Chianese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)