GROTTAMMARE – Il Quartiere “Stazione? è uno dei più settentrionali di Grottammare e prende il nome, appunto, dalla stazione di Grottammare, punto di riferimento di questa zona. Abbiamo intervistato il presidente Mario Paoletti.
Signor Paoletti, quali sono i ‘confini’ del vostro quartiere?
“Come zona è abbastanza circoscritta. A nord confiniamo con il quartiere Lame, che arriva fino a Cupra Marittima. A sud arriviamo pressappoco fino all’altezza del Cin Cin Bar. Gli altri margini sono, per così dire, naturali: il mare da una parte e la Statale 16 dall’altra.?
Quante persone vivono nel quartiere Stazione?
“Non è facile rispondere. Siamo nell’ordine di qualche centinaio. Il quartiere ha una popolazione prevalentemente anziana, anche se grazie ai nuovi insediamenti dell’area ex Cardarelli stanno arrivando delle famiglie più giovani. Bisogna dire anche che in questa zona ci sono molti appartamenti sfitti, alcune vengono affittate d’estate, altre sono case utilizzate, magari dai proprietari, durante le vacanze estive. Per vivacizzare un po’ la zona bisognerebbe dare l’opportunità ai costruttori di poter rialzare alcune vecchie case fino al terzo o quarto piano, altrimenti queste rischiano di restare abbandonate.?
Come si vive nel quartiere Stazione?
Secondo me è il più bel quartiere di Grottammare. C’è del verde, è tranquillo, il mare è vicino. Non a caso qui abita il Presidente della Provinia Massimo Rossi, oltre che l’attuale Assessore alla Cultura Enrico Piergallini. Segno che si sta bene!?
Pensa che a Grottammare il numero di quartieri sia troppo eccessivo? E come sono i rapporti tra le varie zone della città?
“Credo che il numero di quartieri sia giusto, ognuno copre una fascia di territorio ideale. Tra i vari quartieri, quando occorre, c’è una buona collaborazione.?
Avete preso parte al progetto “Grottammare Partecipativa?. Che ne pensate?
“È una buona iniziativa. Abbiamo modo di esprimere le nostre idee e in questo modo sarà aperto un percorso vita lungo la pineta Ricciotti, e inoltre sarà predisposto un parcheggio nell’area affianco alla stazione. Insomma, abbiamo visto che piano piano qualcosa si ottiene, anche se sappiamo che il Comune ha i suoi problemi e oltretutto è difficile far partecipare i cittadini. Qui ci muoviamo sempre nei soliti venti o trenta. Bisogna capire che per far valere le proprie idee serve la forza di tanti cittadini.?
In generale che rapporti avete con l’attuale Amministrazione Comunale?
“Sono persone disponibili, con il Sindaco Merli si può parlare come se fosse un amico.?
Che funzione ha attualmente la stazione di Grottammare nella vita del quartiere?
“Purtroppo è quasi abbandonata, stanno togliendo tutti i treni importanti.?
Problema inquinamento: danno fastidio il rumore dei treni e il traffico sulla Statale 16?
“Per quanto riguarda i treni, per me non c’è problema, forse perché sono abituato. Sulla Statale devo dire che qualche miglioramento c’è stato con il posizionamento del nuovo sistema semaforico, che impone alle auto di tenere un’andatura limitata. Mentre prima non riuscivo ad attraversare la strada, adesso ci sono meno problemi.?
Cosa vorreste per migliorare il vostro quartiere?
“Per aumentare il turismo forse occorrerebbe ridurre i prezzi degli affitti estivi. A noi comunque piacerebbe che venissero aperti dei negozi, come era un tempo anche in questa zona. Inoltre sarebbe un piacere enorme se il pullman, invece che fermarsi sulla Statale, arrivasse fino alla Stazione.?
Avete delle iniziative particolari in cantiere?
“Dal 16 al 18 luglio ci sarà la festa del quartiere, con stands gastronomici e leccornie preparate dagli abitanti del quartiere, e inoltre ci sarà un mercatino e della musica, il tutto a prezzi popolari. Ringraziamo comunque l’associazione del Lido degli Aranci, che ha sede nel nostro quartiere, e il bar della Stazione di Angelo Garramone, che movimenta un po’ il quartiere.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 847 volte, 1 oggi)