GROTTAMMARE – L’assessore alle Politiche sociali, un rappresentante del personale educativo e uno di quello addetto ai servizi, due rappresentati dei genitori sono i componenti delle commissioni di partecipazione e controllo costituitesi in seno ai due asili nido cittadini: “Pollicino?, il nuovo centro per l’infanzia di via Toscanini, e “Baby Azzurro?, la struttura sita in piazza Giovanni XXIII° che già da anni collabora con il Comune.
La costituzione dei due organismi va a testimoniare la crescita del servizio nonché l’attenzione dello stesso verso le necessità dei piccoli utenti e al tempo stesso dei loro genitori. Detto organismo è competente in materia di indirizzo psico-pedagogico, di valutazione del progetto educativo e di controlli interni. Dovrà riunirsi almeno due volte l’anno per verificare il raggiungimento degli obiettivi didattici e raccogliere le eventuali osservazioni per migliorare quello che è un servizio in costante e crescente richiesta.
Le commissioni risultano così composte: Anelli Emanuela (coordinatrice), Elisabetta Malta e Katia Amadio (rappresentanti dei genitori) per il centro “Baby Azzurro?; Antonella Gioia (educatrice) Roberto Bruni (rappresentante dei genitori), Cristina Stipa e Tiziana Spina (rispettivamente per le cooperative Pagefha e Filo d’Arianna) per il centro “Pollicino?. In emtrambi i comitati è presente l’assessore Maria Cristina Costanzo.
L’occasione si presta per fare un bilancio sul funzionamento dei due centri per l’infanzia, strutture che permettono, al Comune, di rispondere complessivamente con una disponibilità totale di 29 posti ad una delle esigenze più avvertite dalle giovani famiglie di lavoratori. La struttura “Baby azzurro? si mantiene stabile nel trend del tutto esaurito: gli 8 posti disponibili nel centro del quartiere Ischia sono andati a ruba sin da subito. Non è da meno, tuttavia, l’asilo nido Pollicino, di recente inaugurazione. Dopo i primi mesi di rodaggio (è aperto dall’ottobre del 2004) sigla il sesto mese di vita con la frequenza di 15 bambini, di cui 9 a tempo prolungato.
Operativamente, la gestione di entrambi i “nidi? sono affidate a cooperative professionali. In particolare, per quello di via Toscanini si è costituita una Associazione temporanea di imprese tra la cooperativa Filo d’Arianna, già attiva a Grottammare nell’ambito dei centri estivi per ragazzi, e la Pagefha di Ascoli Piceno. In questi giorni, la struttura è interessata da lavori di manutenzione del giardino interno allo stabile e dell’ascensore che lo collegherà ai locali della struttura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 681 volte, 1 oggi)