SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una nuova veste per il Centro Agroalimentare. L’assemblea dei soci ha votato all’unanimità la trasformazione in società consortile per azioni, con vincolo di maggioranza pubblica. I privati avranno la possibilità di rilevare fino al 20% delle quote. Una novità sostanziale per il centro, resasi necessaria per assicurare una gestione più efficiente a fronte delle difficoltà economiche attraversate negli ultimi tempi. A sottolineare il nuovo profilo
Altra novità di rilievo prevista dall’assemblea dei soci del Cap è la composizione del nuovo consiglio d’amministrazione del Centro: non più 15 membri di prevalente estrazione politica ma solo tre esponenti di profilo ‘tecnico’. I nomi designati sono quelli di Pietro Censori, Algeo Marcozzi e Carlo Cicconi.
L’assemblea dei soci del Centro ha deliberato, infine, un aumento di capitale di due milioni di euro necessari per pagare parte dei 3 milioni e 600 mila euro di rate insolute di mutuo, maturate dal 2001.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 363 volte, 1 oggi)