SPINETOLI – Ladri d’altri tempi. Lo scorso 15 marzo è stata arrestata Francesca R., una cittadina 34enne residente a Roma, nubile, che poco prima si era resa protagonista di un furto presso una gioielleria di Pagliare del Tronto.
La donna si era recata nel negozio con l’intenzione apparente di voler acquistare dei gioielli: convinceva così la titolare a mostrarle anelli, bracciali e collane d’oro. In un momento di distrazione della proprietaria la donna ne approfittava per nascondere all’interno della propria borsa un “rotolo? contenente monili d’oro per un valore stimato di 20.000 euro, e subito dopo si allontanava dal negozio.
La titolare allertava immediatamente i Carabinieri della stazione di Monsampolo del Tronto i quali riuscivano ad intercettare e a fermare immediatamente la ragazza nel centro cittadino di Pagliare, poco distante dalla gioielleria interessata dal furto: veniva così rinvenuta la refurtiva precedentemente rubata.
La donna è stata immediatamente dichiarata in stato di arresto e tradotta presso la casa circonadiale di Teramo, a disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.
Due giorni dopo, il 17 marzo, si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto con giudizio per direttissima al termine del quale l’arrestata è stata condannata a quattro mesi di reclusione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.280 volte, 1 oggi)