Zanetti: l’arbitro dopo cinque minuti di gioco mi ha minacciato dicendo che se avessi ancora toccato Biancolino, avrebbe fischiato rigore e tanto è stato. Non voglio dire che abbiamo perso per colpa del direttore di gara, perché ho delle responsabilità sul gol del centravanti, ma è indubbio che alcuni arbitri si fanno influenzare da ambienti come quello di Avellino. Ora dobbiamo tirare fuori l’orgoglio e giocare una grande prestazione contro il Napoli, perché aldilà del risultato, abbiamo confermato ancora una volta di essere in grado di giocarcela con tutti.
De Rosa: l’Avellino non ha fatto un tiro in porta su azione e avremmo meritato anche qualcosa in più di un semplice pareggio. Abbiamo giocato meglio dei padroni di casa per l’approccio alla gara, sembrava che fosse la Samba a giocare in casa, da seconda in classifica.
Leon: abbiamo giocato meglio dell’Avellino, ma per una serie di fattori non abbiamo raccolto quanto seminato. Nella nostra tabella di marcia, dovremmo vincere in casa e non perdere fuori. Ora quindi dobbiamo recuperare sabato quanto perso oggi. La partita contro il Napoli non sarà una come le altre, ma possiamo dire la nostra e lo faremo da qui al campionato.
Mancini: abbiamo perso una gara dominata per quasi 90 minuti. Il direttore di gara ha qualche responsabilità, è inutile negarlo. In occasione del corner da cui è scaturito il gol di Biancolino, ho subito un fallo che qualsiasi arbitro avrebbe fischiato. Sono stato colpito in area e non mi era mai capitato in carriera di subire un simile trattamento. Sappiamo tutti come vanno certe cose, nel calcio, soprattutto al sud. Non è la prima volta e purtroppo non sarà nemmeno l’ultima!
Femiano F. : siamo stati penalizzati da un arbitraggio che non ci ha tutelato affatto. Il rigore era una pura invenzione e l’azione finale è stata viziata da un fallo su Mancini macroscopico.
Cigarini: oggi ero un po’ stanco e non sono riuscito ad esprimermi al massimo. Comunque credo che la Samb abbia espresso un bel gioco e non meritava di uscire dal Partemio senza punti. L’Avellino è secondo in classifica, ma per più di un’ora ha subito la nostra manovra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 624 volte, 1 oggi)