AVELLINO – Non ha concesso pause ai suoi Antonelllo Cuccureddu. Nel pomeriggio infatti la truppa biancoverde è subito tornata al lavoro in vista del doppio, ravvicinato impegno, prima di Coppa Italia, contro l’Acireale (domani pomeriggio), e poi di campionato; domenica prossima al Partenio arriva la Samb e quello sarà davvero un appuntamento da non fallire. Già ieri sera, negli spogliatoi dell’Euganeo, mister Cuccureddu ed il presidente Pugliese, in coro hanno subito avuto un pensiero per il prossimo avversario dei “lupi?, giustamente temuto. L’allenatore biancoverde sa bene che il patatrac in quel di Padova potrebbe aver compromesso definitivamente l’ambizioso obiettivo di agganciare il Rimini al primo posto, specie se i romagnoli faranno punti il prossimo 2 aprile, data del recupero del match tra gli uomini di Leo Acori ed il fanalino di coda Vis Pesaro, ma ha l’obbligo morale (e non solo) di infondere ai suoi la necessaria fiducia per intraprendere lo sprint finale: ancora otto incontri – tra i quali proprio lo scontro diretto, in Irpinia il prossimo 24 aprile, contro la capolista – prima di archiviare la stagione regolare. Si continua a lottare, insomma.
Oggi pomeriggio i calciatori che sono scesi in campo all’Euganeo hanno svolto un allenamento defatigante in palestra, mentre le “seconde linee? si sono sorbite la normale “razione?, proprio perché attese dal match di ritorno di Coppa Italia contro l’Acireale, previsto come detto per domani, alle ore 14,30. Si partirà dal risultato di 2-0 a favore dei siciliani, maturato all’andata.
Diversi giocatori sono usciti malconci dal posticipo in terra veneta. In settimana ci saranno da valutare le condizioni fisiche di Ghirardello, Ametrano e Criaco, tutti in forse perla sfida alla Samb; il primo è alle prese con una botta alla caviglia sinistra, mentre il secondo ha un problema di tipo muscolare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 473 volte, 1 oggi)