SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Simpatico epilogo carnascialesco sabato scorso nelle scuole primarie della città con la premiazione dei piccoli partecipanti al concorso riservato ai bambini delle scuole organizzato dagli Amici del Carnevale su suggerimento dell’assessore all’ambiente Ruggero Latini che prevedeva la realizzazione di cappelli costruiti con materiali di riciclo da abbinare ai costumi da sfilata.
Oltre 360 gli alunni dei vari circoli che hanno preso parte al concorso coordinato dall’insegnante Doris Franca Vagnoni. Nel primo circolo diretto dal Professor Emilio Vita hanno partecipato le sezioni B, C, e D della scuola dell’infanzia “Moretti? e la prima D della scuola primaria, mentre nel plesso di Via Puglia ha aderito la sezione C. Nel secondo circolo, diretto dal Professor Giovanni D’Angelo, hanno aderito le prime classi A e B del plesso “Damiano Chiesa?, mentre alla “Colleoni? le seconde A e B. Nel terzo circolo “Bice Piacentini?, diretto dalla Dottoressa Stefania Marini, le sezioni A e B della scuola dell’infanzia “ex-Bixio? hanno vinto il primo premio, consistente in un viaggio di due giorni a Torino per visitare il Museo del Riciclaggio, mentre hanno preso parte anche le sezione A e B della scuola dell’infanzia di via Togliatti e la prima C della scuola primaria “Piacentini?.
Alle scuole sono stati distribuiti kit per la manualità dei più piccoli costituiti da forbici, colla, nastro adesivo, righe, squadre, fogli colorati di carta riciclata e un contenitore nel quale deporre la carta utilizzata al fine di portarla alla raccolta differenziata. “A San Benedetto – ha detto l’assessore Latini – si ricicla circa il 19% dell’intera massa dei rifiuti cittadini, ma contiamo su iniziative come queste per far crescere l’educazione e la formazione delle nuove generazioni, in un messaggio da riportare alle famiglie della città.?
L’assessorato all’ambiente ha promosso numerose iniziative in questa direzione, come ad esempio Eco School che ha portato all’assegnazione della bandiera verde alle scuole del primo e del secondo circolo, mentre per quelle del terzo circolo si è in attesa del conseguimento. “Un riconoscimento – dichiara l’assessore Latini – che premia il lavoro quotidiano di insegnanti, dirigenti, genitori e alunni e che è stato certificato dalla Fee, la stessa che assegna la bandiera blu per la qualità dell’acqua dei mari. Abbiamo pensato di omaggiare le scuole per aver preso parte ad un’iniziativa che io stesso mi ero permesso di suggerire lo scorso anno e che ha incontrato il pieno riscontro di bambini e insegnanti.?
Ma la coscienza ambientalista dei bambini della città nasce anche da un lavoro di anni e anni, come ricorda l’insegnante Vagnoni: “Già 12 anni fa nel plesso di via Puglia avevamo iniziato una sensibilizzazione dei bambini sui temi dell’ecologia, ripresi anche nel nostro libro “Il viaggio dei rifiuti?, edito circa tre anni fa.? Inoltre l’assessore Latini ha ricordato come una delegazione delle scuole sambenedettesi sia stata ricevuta dal presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi nel quadro dell’iniziativa “Water for Peace?, alla quale ha collaborato l’amministrazione comunale. “Nei plessi di via Puglia e via Petrarca sono stati istituiti dei pozzi per l’estrazione dell’acqua perfettamente funzionanti in modo da poter mostrare concretamente ai bambini il ciclo vitale del liquido più prezioso della terra. Inoltre, pannelli fotovoltaici sono stati posizionati per dimostrare come è possibile alimentare un ciclo di energia rinnovabile?.
Per l’edizione 2006 del carnevale sambenedettese l’Associazione Amici del Carnevale sta pensando di proporre nuove iniziative che coinvolgano la città in un rinnovato spirito ambientalistico, come un premio per la vetrina di negozio meglio addobbata che utilizzi materiale riciclato o per quei commercianti che nel periodo di carnevale si mascherino durante le ore di apertura sempre con materiali riciclati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 361 volte, 1 oggi)