GROTTAMMARE- Il Comune di Grottammare ha presentato il Bilancio di previsione per l’anno 2005.
Il Sindaco Luigi Merli ha aperto la conferenza stampa partendo dal presupposto che la Legge Finanziaria costringe i Comuni a fare i salti mortali stravolgendo il sempre più oneroso Patto di Stabilità.
In termini concreti si deve stabilire quanto spendere a partire dalla media delle spese sostenute negli anni 2001-2002-2003, trovandosi così nell’assurda posizione di non poter usufruire di finanziamenti potenzialmente ottenibili, in quanto il passaggio di fondi nel bilancio comunale porterebbe il Comune fuori dal Patto di Stabilità.
L’attuale richiesta del Governo di escludere la voce ‘investimenti’ dal Patto di Stabilità a livello europeo rende singolare l’introduzione di questo vincolo per i Comuni, vincolo che rende assolutamente impraticabile la situazione per le piccole realtà comunali, le quali- in virtù di esigui investimenti- si trovano a disporre di limitatissime somme di denaro.
All’interno di questa paradossale situazione Merli sottolinea la gravità del caso dell’Addizionale ENEL, che ha stabilito che Grottammare debba restituire in un’unica rata 71 mila euro circa, versati erroneamente dal Ministero dell’Interno. La restituzione della cifra in un’unica soluzione appesantisce in modo significativo la difficile situazione finanziaria del Comune, gravata da tagli statali che hanno portato la percentuale dei trasferimenti dallo Stato dal 5,21% dello scorso anno al 4,77% attuale. Una situazione che però, benché difficile, non rende il bilancio del Comune ingessato.
L’incidenza percentuale del personale sul bilancio ammonta al 29,02%, quella degli interessi sui prestiti al 6,29% e quella del rimborso mutui al 4,41%, cifre che- a detta di Merli- riassumono dieci anni di sana gestione del Comune e che permettono un esercizio finanziario adeguato alle esigenze dei grottammaresi.
Grottammare vanta una TARSU (tassa sui rifiuti urbani) fissa dal 2002 e rientra nel 6% dei comuni italiani che nel 2005 hanno il 4 per 1000 di ICI sulla prima casa.
Per quanto riguarda gli investimenti per il triennio 2005-2006-2005 sono previsti 14 milioni 517 mila euro di spesa, inseriti all’interno di un programma di investimenti molto ambizioso per la città. Un programma di investimenti nel quale risalta l’aumento delle spese per sociale/istruzione, che passano dal 14,83% al 16,11%, dato che conferma l’attenzione che l’amministrazione rivolge alle fasce più deboli della popolazione.
Numerosi gli ambiti di intervento su cui lavorerà Grottammare, di cui riportiamo i punti più significativi.
Lavori Pubblici:
– Sottopasso ferroviario di collegamento SS16-lungomare, all’altezza della lottizzazione Tesino nord;
– Riqualificazione del piazzale Kursaal;
– Riqualificazione di piazza San Pio;
– Recupero dell’ex ospedale;
– Consolidamento strutturale scuola “Speranza?
Urbanistica
– Adozione di una variante per la realizzazione del Polo Scolastico a sud della città;
– Completamento dell’accordo di programma dell’ex area Cardarelli;
– Conclusione dei tre accordi di programma ex IP/ ex Ferriera/PRU S. Biagio;
– Avviamento dei lavori per la realizzazione di nuove case popolari nel PRU San Biagio, nel Peep Bernini e nell’ex convento del Paese alto, per un totale di 32 nuovi alloggi popolari.
Ambiente:
– Il raggiungimento della certificazione Iso 14001 (certificazione ambientale)
– Conferma della bandiera blu e degli alti punteggi della classifica di Legambiente
– Inizio del processo di raccolta dell’umido nel proseguio della raccolta differenziata
Sviluppo economico:
– Utilizzo del finanziamento ottenuto per la realizzazione di un centro commerciale all’aperto, ovvero di un sistema associativo Comune-imprenditori finalizzato alla riqualificazione urbana e commerciale cittadina (il progetto presentato da Grottammare è arrivato ottavo su 27 proposte presentate);
– Riqualificazione del mercatino estivo “Le grotte?.
Informatizzazione:
– Informatizzazione dello stradario e dei numeri civici per la formazione del sistema Gis, il quale consentirà di gestire i servizi Tributi, Urbanistica e Demografici con estrema precisione;
– Ulteriore informatizzazione degli uffici e dei servizi avviata con l’azienda Zucchetti.
Sport:
– Realizzazione di una pista ciclistica per bambini sulla sponda nord del fiume Tesino;
– Completamento del campo sportivo comunale
– Realizzazione della palestra dell’ITG, dotando il territorio comunale di un importante impianto al coperto.
Protezione civile:– Dotazione di locali e di attrezzature.
Sociale:
– L’Asilo nido ‘Pollicino’ sarà dotato di giardino e cucina;
– Allargamento della ricettività del centro diurno per malati psichici gravi ‘Casa di Alice’;
– Consegna di macchinari per il Progetto Itiuba e proseguimento missioni del Progetto Rondine;
– Progetto Argirocastro;
– Progettazione del Piano Regolatore generale in collaborazione con l’Università di Pescara;
– Centro di aggregazione giovanile in fase di costruzione;
– Investimenti nell’edilizia scolastica.
Cultura:
– Nuova mostra dedicata a Pericle Fazzini;
– Concerto in spiaggia per i giovani;
– Harbì, rassegna della musica d’autore che andrà a ricercare autori emergenti;
– ‘Scintille’, rassegna di incontri-confronti con i personaggi del mondo della letteratura, delle arti, della politica;
– ‘Piazza Bella Piazza’, la novità dell’estate 2005, cinque serate tra luglio e agosto in piazza Pericle Fazzini;
– ‘Cabaret amore mio!’, XXI edizione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 367 volte, 1 oggi)