SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’attività di prevenzione e controllo condotta dalla Polizia di S.Benedetto sul territorio ha portato nel corso del week end all’arresto di un clandestino, risultato gravato da precedenti per dentenzione e spaccio di sostanza stupefacente. B.F.A, tunisino di 31 anni, è stato individuato in una via del centro cittadino e accompagnato in Commissariato dalle forze dell’ordine per accertamenti, in seguito ai quali sono emersi gli innumerevoli reati che l’uomo aveva alle spalle. Su di lui pendeva anche l’inosservanza di un precedente ordine di abbandonare il territorio nazionale emerso dal Questore di Cagliari.
L’Autorità giudiziaria ha disposto l’arresto del tunisino, condannandolo a 8 mesi di reclusione. In seguito l’uomo è stato accompagnato alla frontiera.
Nel corso dell’attività di controllo svolta nel fine settimana, la Polizia ha individuato in via Moncalieri un uomo che stava tentando di scassinare la portiera di un’autovettura. Alla vista delle forze dell’ordine l’omo è fuggito, abbandonando nella corsa gli attrezzi per forzare l’auto e un cellulare, che successivamente le forze dell’ordine hanno restituito al legittimo proprietario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)