Mancini 7: non effettua nemmeno una parata per 90 minuti. Nel primo tempo ha l’occasione di mettersi in mostra parando un tiro ravvicinato di Taua, ma il direttore di gara aveva già fermato il gioco per offside. Nel primo minuto di recupero, si guadagna la pagnotta compiendo un bell’intervento che nega ai padroni di casa il gol della bandiera.
Taccucci 7: la difesa rossoblù concede qualcosa ai padroni di casa solo nei minuti di recupero della gara, quando la Samb è costretta a difendersi in 10 per l’espulsione di Canini.
Colonnello 6,5: gioca una gara di contenimento, aiutando i compagni a non dissipare la superiorità espressa al comunale di Teramo, come già avvenuto a in quel di Benevento due settimane fa..
De Rosa 7: aggredisce sempre gli spazi, complicando il lavoro del farraginoso centrocampo del Teramo. Infaticabile.
Zanetti 7:Chianese e Taua non gli creano particolari problemi. Giganteggia sugli appannati attaccanti biancorossi, contenendoli per tutta la partita.
Canini 7: dirige i compagni della difesa con intelligenza ed autorevolezza. Gioca d’anticipo su Chianese e quando può esce palla al piede per impostare la ripartenza della squadra. Effettua un intervento che vale come un gol. Allo scadere rimedia la seconda ammonizione che lo costringerà a saltare la trasferta di Avellino.
Tedoldi s.v.: rimane in campo mezz’ora, poi è costretto ad uscire per un infortunio muscolare
Cigarini 8: è il più giovane di tutti, ma non ci crederesti mai, senza guardare la distinta. Macina palloni in quantità industriale, con una sicurezza che fa presagire un grade futuro. Il gol suggella una prestazione da incorniciare.
Da Silva 7: non segna mai, ma con lui la Samb vola. Gli spazi stretti del “Comunale? rendono più difficile il lavoro del centravanti-operaio, perchè gli avversari riescono sempre ad andare al raddoppio. Dopo il vantaggio si sacrifica per la squadra buttandosi su tutti i palloni con grande umiltà.
Bogliacino 7: nel primo tempo cerca il gol in acrobazia, con una bella “spaccata? sotto porta. Dopo il vantaggio, si attesta sulla tre quarti per dare man forte al centrocampo.
Leon 7,5: parte un po’ contratto, subendo spesso il raddoppio di marcatura, poi pesca dal cilindro una punizione gioiello che piega le mani a Mancini.
Dominguez 7: entra al posto di Tedoldi infortunato. Dà il suo aiuto alla squadra dimostrando di poter dare concretamente una mano a questa Samb.
Favaro s.v.: Ballardini lo butta nella mischia al posto di Da Silva, per richiamarlo in panchina solo dopo pochi minuti, dopo l’espulsione di Canini
Femiano s.v.: pochi minuti nel finale di gara, per aiutare la difesa dopo l’espulsione di Canini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 658 volte, 1 oggi)