SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’abbraccio finale tra i mister Ballardini e Beni è stato l’urlo liberatorio che ha messo fine ad una partita giocata più sul piano dei nervi che su quello dei muscoli. Ne è espressione anche il gesto di Favaro, che entrato dieci minuti prima e sostituito per esigenze tattiche dopo l’espulsione di Canini, non ha gradito la sostituzione e lo ha palesemente espresso all’ allenatore il quale a sua volta lo ha fulminato con uno sguardo truce. Piccoli episodi di un match che ha detto molte cose: innanzitutto è stato sfatato il tabù delle abruzzesi in trasferta poiché finora la Samb aveva pareggiato a Chieti, a Lanciano e perso a Giulianova; inoltre la Samb ha ripreso la marcia giusta perché se non ci fosse stato il black-out di Benevento, questa sarebbe stata la quinta vittoria consecutiva. Partita particolare per i tre ex campo: De Rosa e Zanetti (ai quali i tifosi della Samb avevano dedicato uno striscione azzeccatissimo ed ironico – “dalle stalle alle stelle? -) hanno dimostrato ai loro vecchi tifosi di che pasta sono fatti, mentre Paolo Mancini (che lo scorso anno fu il secondo di Aprea fino a gennaio quando fu ceduto al Catania) è apparso goffo sul gol di Leon (quinto centro in nove partite!) perdendo nettamente il confronto con l’omonimo Francesco, semplicemente strepitoso in piu’ di un’ occasione. Il quarto ex era il sempre elegantissimo Vincenzo Minguzzi, d.s del Teramo ed ex portiere della Samb ai tempi di Sonetti. A leggere la formazione il Teramo faceva venire i brividi: ben sei undicesimi avevano giocato in serie A, ma il migliore alla fine è stato il trentottenne Marco Aurelio (giovani imparate!). Grande coreografia sugli spalti: stracolmo il settore riservato al migliaio di tifosi sambenedettesi (curva ovest e parte dei distinti) in cui campeggiava anche uno striscione della sezione di Friburgo dell’ Onda d’Urto. Scarsa invece la partecipazione dei tifosi teramani soprattutto in tribuna centrale, mentre i balconi e i terrazzi delle case che si affacciavano sul Comunale hanno registrato il tutto esaurito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 325 volte, 1 oggi)