ALBA ADRIATICA – Pet Pride, Pet health, Pet beauty, Pet Fit, parole inglesi, queste, per una manifestazione tutta italiana, unica nel suo genere, che trasformerà, per 3 giorni, la città di Alba Adriatica nella capitale dei cuccioli di casa. Il primo Pet Pride Italiano, l’orgoglio di essere animali, infatti, verrà gridato qui, nell’ultimo week-end di aprile e sarà dedicato agli animali da compagnia, bastardini o di razza, e ai loro amanti.
Il Lungomare, tre stabilimenti balneari, Waikiki, la Primula, Coco Loco e il Palazzetto dello Sport diventeranno clinica, beauty farm, atelier di moda, oasi di ristoro ed anche palestra, parco giochi e sala convegni per i nostri amici a quattro zampe.
Nell’area Pet health i veterinari e gli esperti dell’Università e dell’Istituto Zooprofilattico saranno a disposizione, gratuitamente, per visite di controllo e diete personalizzate. Nella Pet beauty i migliori prodotti di bellezza animale verranno fatti provare.
Il Pet atelier incuriosirà sicuramente tutti con gli accessori più glamour e nell’area Pet Fit, invece, sarà installata, da un’idea di Fausto di Giulio della Federazione Italiana Fitness, una vera e propria palestra dove si daranno dimostrazioni di ginnastica, yoga & Pilates ma anche di massaggi per Pet e padroni.
Continui eventi animeranno la città il 22, il 23 e il 24 aprile.Una giuria di esperti eleggerà il Pet Model 2005, il cucciolo che poi diventerà il protagonista di una campagna sociale a favore degli animali e della loro tutela, le unità cinofile dei Corpi dello Stato si esibiranno anche in percorsi di agility ed un convegno dal titolo”Dall’Umanesimo all’Animalità” Sopravvivere ai tempi d’oggi imparando dai migliori amici dell’uomo, tenuto da esperti, politici e personaggi dello spettacolo come forse Licia Colò, cercherà di far conoscere sempre di più il mondo animale.
Saranno lanciati nell’occasione anche messaggi di sensibilizzazzione contro l’abbandono e la pulizia delle strade. Il Pet Pride, che nasce da una idea di Saro Trovato e Claudio Marastoni, ha il patrocinio del Comune di Alba Adriatica, della Provincia di Teramo, della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo e dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale “G. Caporale” di Teramo.
L’evento è stato presentato alla stampa questa mattina. Presenti anche il dott. Alessandro Gramenzi dell’Università di Teramo e il dott. Claudio d’Antonio, veterinario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.680 volte, 1 oggi)