SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il mercato ittico sambenedettese il 2004 si è chiuso con un utile robusto, a tutto vantaggio delle casse comunali. E’ quanto emerso dai dati illustrati oggi dall’assessore alla pesca Marco Lorenzetti in un incontro con la stampa. “Il mercato ittico – ha spiegato l’esponente della Giunta – è l’unica struttura produttiva per il Comune di S.Benedetto. Il mondo della pesca sta fornendo un contributo importante allo sviluppo della città. L’utile conseguito nel 2004 è addirittura raddoppiato rispetto al 2002, passando da 23 mila a 45 mila euro. Grande merito va riconosciuto alla dott.ssa Maria Grazia Villa, direttrice del Mercato Ittico”.
“L’Amministrazione – ha aggiunto – ha adottato, in base a tre specifiche linee programmatiche, alcuni provvedimenti a favore dei commercianti e degli operatori ittici, come l’abbassamento dei fitti dei box e la diminuzione delle tasse sulla vendita del pescato e sullo scalo di alaggio?.
L’assessore ha annunciato nuove iniziative dell’Amministrazione per il mercato ittico: “Sono iniziati i lavori per la messa in funzione dei cancelli automatici, ogni commerciante avrà un telecomando speciale per l’ingresso nella struttura. Inoltre, la Regione ci ha assegnato un contributo di 120 mila euro per la realizzazione di un impianto di climatizzazione del pescato prima della vendita all’asta. Il 55% di questa somma sarà a carico dellà Comunità Economica europea, il 45% a carico dello Stato?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 704 volte, 1 oggi)