SAN BENEDETTO DEL TRONTO- “Shopping Center Le Palme?, il nome di un nuovo e attrezzatissimo centro commerciale? L’ennesimo tempio del consumismo chiuso tra le comode mura di quelli che stanno diventando i sempre più diffusi e spesso unici luoghi di aggregazione dei centri urbani?
“Shopping Center Le Palme? è qualcosa di diverso, meno artificiale ma altrettanto vicino alle esigenze dei cittadini: un progetto che prevede la creazione di un Centro Commerciale Naturale a San Benedetto.
Il Progetto, parte di un disegno regionale per il quale sono stati stanziati 500 mila euro nel 2004 ed ulteriori 2 milioni e 100 mila euro nel 2005, ha l’ambizioso obiettivo di creare una rete commerciale solida ed organizzata tra i commercianti delle città, coinvolgendo 28 comuni marchigiani.A San Benedetto la combinazione di iniziative promozionali ed eventi (ne è previsto uno al mese a partire da quello sui fiori di maggio 2005) dovrebbe portare in tempi brevi alla riqualificazione di Viale Secondo Moretti, coinvolgendo le associazioni di commercianti di Via Montebello nord e sud e quella di Via XX Settembre, per un totale di 140 esercizi commerciali. Iniziative come “L’antico e le Palme? diventerebbero una sana e festosa abitudine per il centro cittadino e darebbero slancio e nuovo vigore al turismo. Innovativa ed intelligente anche la prospettata creazione di una Fidelity Card, una carta sulla quale i consumatori possono accumulare crediti facendo acquisti in 73 negozi convenzionati.
I termini concreti per la realizzazione del Progetto sono fissati nell’arco di 18 mesi dall’erogazione del finanziamento (prevista alla fine di marzo). La Regione garantisce la copertura del 40% delle spese per i Progetti, fino ad un massimo di 100 mila euro. L’amministrazione comunale ha previsto 60.000 euro di spesa per l’animazione, 43.170 per la promozione pubblicitaria e 45.374 per la Fidelity Card.
La Confcommercio, la Confesercenti, l’amministrazione comunale e la Regione Marche credono molto in questo Progetto, nel quale vedono un’importante occasione per dare vitalità al commercio, la cui imprenditorialità- come afferma il presidente comunale della Confcommercio Ivo Giudici– non può essere più improvvisata, bensì organizzata e gestita. L’assessore alle attività produttive Marco Lorenzetti sottolinea l’importanza della collaborazione tra Comune e Regione, il cui l’assessore al bilancio Luciano Agostini ribadisce l’importanza del confronto con i Centri Commerciali, attraendo il cliente con il buon servizio ma anche con l’animazione. Il gioco di squadra- a detta del segretario provinciale e regionale Confesercenti Paolo Perazzoli– sembra essere l’unica soluzione per rinvigorire il commercio locale, una soluzione che implica il superamento della ormai obsoleta concezione del “commerciante accanto? come concorrente, bensì come alleato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 293 volte, 1 oggi)