SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Iniziano a completarsi i calendari del campionato dilettanti dopo gli innumerevoli rinvii per l’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito anche le Marche. La Lega Calcio ha comunicato, due giorni fa, le date dei recuperi delle partite da qui fino ad aprile. Ieri si è giocato la prima trance che ha visto impegnate Centobuchi, Acquaviva e Ripatransone.
Grande rimonta del Centobuchi con la Vigor. Dal doppio svantaggio del primo tempo (2-0), nella ripresa ristabilisce la parità (2-2) grazie alle reti di Corradetti e Consales a dieci minuti dal termine dell’incontro. I ragazzi di Marocchi non si sono fatti sopraffare dallo sconforto di una possibile sconfitta e hanno innescato una grandiosa reazione. La forza, la determinazione ma soprattutto il cuore sono state componenti essenziali per la conquista del pareggio.
Non si ferma più l’Acquaviva. Il gol di Capretti dona il successo agli aranciocelesti ai danni del Pagliare. L’1-0 proietta la squadra di Travaglini verso l’alto della classifica, lo spettro retrocessione è ormai un vecchio ricordo. Una gara in cui è predominata la stanchezza ma che l’Acquaviva ha saputo tramutare in una vittoria di fondamentale importanza.
Otto reti nella gara tra Ripatransone e Monticelli. Un 5-3 ineccepibile per gli amaranto che si riprendono la rivincita dopo la beffa di sabato contro la Sangiorgese. Proprio in virtù di quanto accaduto, la dirigenza ripana ha presentato ricorso al giudice sportivo per l’errore tecnico commesso dall’arbitro nell’annullare poi convalidare la rete su pressione dei giocatori della Sangiorgese. La partita con il Monticelli è stata un toccasana per tutta la squadra, sono tornati al gol Fiorino, Piatti (doppieta), Alessandro Nannuzzi ed Eleuteri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)