SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A chi la gestione della darsena turistica? Questo il quesito che l’opposizione rivolge all’Amministrazione comunale per sbloccare la richiesta della concessione demaniale marittima dell’area, inoltrata ormai da tempo dalla Lega Navale e dal Circolo Nautico sambenedettese.
“Queste due associazioni – ha affermato oggi il coordinatore comunale dell’Ulivo Gaspari nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte i gruppi consiliari della minoranza – dopo anni di ostilità hanno finalmente raggiunto un accordo per la gestione della darsena. Lo scorso 17 gennaio hanno presentato al sindaco formale richiesta, auspicando un incontro per discutere della possibilità di ottenere la concessione demaniale congiunta dell’area. Trascorso un mese esatto senza ottenere risposte dall’Amministrazione, le due associazioni hanno scritto nuovamente al primo cittadino per avere chiarimenti in merito. Ad oggi l’Amministrazione non ha degnato Lega Navale e Circolo nautico di una risposta?.
Il coordinatore comunale dell’Ulivo sospetta che dietro il silenzio della Giunta ci sia un disegno preciso: “L’Amministrazione si sta mostrando ancora una volta miope e incapace. Prima ha sollecitato l’accordo ed ora temporeggia. Esiste il timore fondato che dietro questo atteggiamento ci sia la logica spartitoria di favorire i partiti?.
Secondo Gaspari dietro l’attendismo dell’Amministrazione si celerebbe l’ombra lunga delle Multiservizi: “Evidentemente il Comune pensa di assegnare la gestione della darsena alla partecipata che già ha in mano altri servizi comunali. Come è già avvenuto in altre occasioni, saranno penalizzate le professionalità esterne a tutto vantaggio dei galoppini della politica?
“Il mare – ha concluso Gaspari – deve essere una risorsa per S.Benedetto, non un limite. L’Amministrazione penalizza per l’ennesima volta la città, dando un’ulteriore dimostrazione d’incapacità?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)