GROTTAMMARE – Un episodio di presunta violenza (Mazzagufo-Marconi-Pescaturismo) in territorio grottammarese sta diventando un caso politico con contorni da Bronx. Forse più da una parte che dall’altra ma il giudizio definitivo non spetta a noi. Tanto meno quindi, da adesso in poi, faremo da portavoce di comunicati che, a questo punto, esulano dall’informazione ed anche dalla critica costruttiva.
Stanno diventando una questione privata nella quale non vogliamo assolutamente entrare. Restiamo come sempre a disposizione dei nostri lettori per informarli su eventuali sviluppi, giudiziari e non, della brutta vicenda.
Aggiungo soltanto che la vicenda, secondo me, ha poco a che fare con la politica ma piuttosto con un malcostume (chi più, chi meno) dal quale nessuno dei partiti interessati è in grado di tirarsi fuori. Chi non si sente coinvolto scagli la prima pietra. A proposito di condizionamenti (il nocciolo principale della questione?!) su Concorsi, appalti ecc., per evitarli occorrebbe riformare da zero il modo di fare politica ed essenzialmente che qualcuno cominci a dare l’esempio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)