Mastellarini junior: La Samb ha fatto vedere un bel gioco, ha messo sotto la Reggiana , formazione che ha speso molto per tentare di salire in serie B. Questo significa che si può far bene anche senza i grandi nomi. Bogliacino ha segnato un gol da cineteca, veramente bello e Leon ha calciato una punizione magistrale.
Borneo: La Reggiana ha pensato più a difendersi e la Samb ci ha messo sotto. Troppo remissiva la Reggiana. La Samb ha delle buone individualità come Bogliacino, Leon e Cigarini, ma anche il complesso è da Play-off . A Gennaio c’è stato un contatto per farmi ritornare alla Samb, ma la Reggiana mi ha dichiarato incedibile. Non si è mai parlato di soldi, e di ingaggio. Sarei tornato volentieri alla Samb. Il discorso play-off si fa sempre più intrigato, ci sono molte squadre in pochi punti.
Zanetti: secondo me oggi abbiamo giocato la più bella partita della stagione, con la Reggiana ci esprimiamo sempre a buoni livelli. La vittoria mi sembra meritata, in difesa non abbiamo corso grossi rischi. Tutti gli undici scesi in campo hanno dato il massimo. Per quanto riguarda la classifica c’è da dire che siamo ancora ad 8 punti dalla zona play-out, speriamo di allontanarci il prima possibile. Domenica andiamo a giocarci la partita a Teramo, formazione che affronteremo come le altre , anche se per me e De Rosa sarà una partita importante.
Cigarini: ci ho provato in tutte le maniere, ma non sono riuscito a far gol. L’occasione più ghiotta l’ho avuta nel secondo tempo, quando dopo la traversa colpita da Bogliacino la palla mi è arrivata sui piedi. Purtroppo era troppo alta, ho cercato di colpirla bene, ma il portiere ha coperto bene lo specchio e non sono riuscito a metterla dentro.
Napolioni: sia all’andata che oggi ho visto una grande Samb, che ci ha messo in difficoltà. Sarei rimasto volentieri, ma la società aveva programmi diversi, il calcio è così. Mi ha ben impressionato Bogliacino per il gol che ha fatto. Adesso siamo in tanti ha giocarci i play-off.
Cottini: la Samb ci ha messo sotto mostrando di avere un buon collettivo , con alcune individualità che hanno fatto la differenza.Noi adesso dobbiamo recuperare questi punti domenica prossima contro il Chieti. Per il discorso promozione i giochi sono ancora aperti, mancano molti incontri alla fine del torneo.
Paoletti: nel primo tempo Leon mi ha impegnato con un calcio di punizione. Sono riuscito ad arrivarci , poi a toglierla dalla testa di Colonnello che tentava di far gol. Nell’arco dell’incontro sono stato chiamato a due-tre interventi difficili, su tiri di De Rosa, Leon, Cigarini. Sul gol non potevo farci niente, Bogliacino ha lasciato partire un tiro potente e preciso.
Da Silva: non mi preoccupa il fatto che non ho fato gol. Sono contento della mia prestazione , ma soprattutto della squadra che ha giocato molto bene ed ha vinto. Poi per quanto riguarda il gol sono sicuro che prima o poi verrà. Nessuno pouò dire nulla sul risultato, mi sembra più che meritato.
Voi dite che la Samb gioca con una sola punta, ma con Leon e Bogliacino che sono dietro di me è facile fare scambi veloci per mettere in difficoltà gli avversari. Speriamo di continuare così , giocando bene e vincendo.
Colonnello: siamo la squadra più forte del girone e se avessimo già giocato un campionato di C1, ora saremmo in testa alla classifica. Purtroppo abbiamo perso per strada un sacco di punti, un po’ per inesperienza, un po’ per sfiga. Abbiamo tirato 14 volte in porta, preso tre pali clamorosi, gestito il possesso palla per 90 minuti, senza mai correre un serio pericolo. Mariano Bogliacino è un giocatore eccezionale. Sono sicuro che il prossimo anno giocherà in serie A. Mi dispiace per il gruppo che dovrà privarsi di uno come lui, ma glielo auguro di cuore, perché ha i numeri per fare grandi cose. Ancora una volta non siamo riusciti a trovare una campo decente di allenamento e ci siamo dovuti arrangiare nel parcheggio dello stadio. Ora ci manca solo il campo di spinaci davanti alla tribuna! Vorrei fare un plauso a Da Silva, che si sacrifica molto per la squadra, permettendo a talenti come Bogliacino e Leon di fare grandi cose.
Bogliacino: questo è il più bel gol della mia vita. Colonnello mi ha servito una bella palla al centro dell’area e sono riuscito ad incrociare di sinistro pieno. Dopo il gol che mi ero mangiato poco prima (l’ho colpita di testa, sicuro di buttarla dentro ed invece s’è stampata sul palo) avevo il dovere di rifarmi. E’ il mio quarto gol stagionale e come quello realizzato al San Paolo, mi ha dato grandi emozioni. Per fortuna stavolta, è servito a portare a casa i tre punti. Mi trovo in un buon periodo di forma e sono quasi al 100%.
Scaringella: quella di oggi è stata una prova di forza di tutta la squadra. Abbiamo dominato la partita su un terreno di gioco inadatto per giocatori tecnici come i nostri. La Samb c’è e continuerà a dimostrarlo fino alla fine del campionato.
D’Ippolito: ci siamo riavvicinati alla zona play off con una grande prestazione di carattere. Questa squadra ha talento e forza da vendere! Definitivamente chiuso il capitolo salvezza, iniamo a guardare solo in alto? Mancano ancora una manciata di punti per la sicurezza matematica, ma è indubbio che questa Samb abbia il dovere di puntare alla promozione. Dovete sapere che noi ci crediamo fin dal 28 agosto, primo giorno in cui ci siamo riuniti. Non abbiamo mai detto nulla in pubblico, ma sapevamo di avere le carte giuste. Lo dimostra il fatto che tutti i giocatori hanno un personale premio promozione e non è stato previsto nessun premio salvezza.
Foglia (amministratore delegato Reggiana Calcio): la Samb ha meritato la vittoria sul campo. Ha espresso un calcio migliore del nostro ed alla fine è riuscita a guadagnarsi i tre punti. Anche all’andata mi aveva favorevolmente impressionato. Noi continueremo a giocarci le nostre carte fino alla fine, perché credo che la Reggiana, aldilà della prestazione odierna abbia la forza per raggiungere l’obiettivo che si è prefissata.
A cura di
LUIGI MARIA PEROTTI
e GOFFREDO AGOSTINI

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 615 volte, 1 oggi)