SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si esibirà al Bitches Brew di San Benedetto, questa sera giovedì 3 marzo, lo Scott Henderson Trio, composto da Scott Henderson (chitarra) John Humprey (basso elettrico) e Kirk Covington (batteria e voce).
Si tratta di un concerto che si preannuncia “esplosivo? ed “energizzante?. Scott Henderson, nato nel 1954 nel sud della florida, cresce con le orecchie impregnate del blues rock dei Led Zeppelin, Jimi Hendirx, Jeff Beck, oltre che con il soul di James Brown.
Ma poi, a Los Angeles, si appassiona di jazz: suona con la Chick Corea’s Elektric Band e collabora con Joe Zawinul. Nel 1984 forma il gruppo Tribal Tech assieme al bassista Gary Willis, ma nel 1994 pubblica il primo dei suoi album da solista.
Henderson è un grande conoscitore della chitarra, che riesce a gestire dal rock più duro fino al country, con passaggi complessissimi e strutture armoniche sempre fresche.
Ma Scott Henderson ha dalla sua anche dei collaboratori eccezionali: prima di tutto il batterista Kirk Covingtn, che ha doti da front-man e infatti, oltre che alla batteria, canta e fa lo showman; dotato di una tecnica unica, stempera il clima intervallando, tra i vari pezzi, anche passaggi clowneschi (non rare le risate e le parolacce gridate in uno sguaiatissimo inglese). John Humprey, seppur offuscato dal talento e dall’euforia degli altri due, non è assolutamente da meno, fornendo un suono caldo che sembra provenire direttamente dai torridi anni Settanta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)