SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno stadio ribollente di passione e di colori rossoblù può essere l’arma migliore per avere ragione di una signora squadra come la Reggiana, in una partita decisiva per il campionato della Samb. Questo il succo della conferenza stampa alla quale erano presenti il consulente di mercato della Samb Vincenzo D’Ippolito e il responsabile marketing e comunicazione Gabriele Mastellarini.
Per agevolare l’afflusso del pubblico, domenica prossima il prezzo del biglietto sarà notevolmente ridotto: la Curva Nord costerà 8 euro invece dei soliti 10, la Tribuna Est Mare scenderà a 10 anziché 15, la Tribuna Laterale costerà 13 euro invece di 20. Limitati i “tagli� ai settori di Tribuna Centrale (da 30 a 28) e Vip (da 45 a 43), mentre le donne che decideranno di sedersi in Tribuna Centrale, per via della festa dell’8 marzo, pagheranno 16 euro anziché 18. Gli abbonamenti restano validi.
“Per noi quella di domenica è una partita importante, ci giochiamo molte chance per rientrare nel giro grosso – dichiara Mastellarini – è una gara di cartello contro una formazione blasonata. Chiediamo aiuto ai tifosi di San Benedetto: dobbiamo mettere al bando qualsiasi polemica e per questo abbiamo tagliato il costo dei biglietti. Ci auguriamo di rivedere la Fossa dei Leoni, come nel girone di andata�.
“Con l’Avellino abbiamo avuto seimila spettatori, nonostante il freddo, la notte e la diretta televisiva. Ne vorremmo avere altrettanti domenica prossima – spiega D’Ippolito – Abbiamo scelto di lavorare a San Benedetto perché sappiamo che è una città calorosa e ha la possibilità di aiutare la squadra. I nostri ragazzi sono giovani e hanno bisogno di aiuto in momenti come questi. Per noi è più importante vedere lo stadio pieno oggi che contro il Napoli, perché i veri tifosi si vedono nel momento del bisogno.�
D’Ippolito ha approfittato dell’occasione per fare anche un’analisi della situazione: “Abbiamo offerto quasi sempre ottimo calcio, poi lo sport è strano e può capitare di perdere partite come quella di Benevento. Con questa iniziativa andiamo incontro ai tifosi, e cerchiamo anche di capire perché nelle ultime giornate c’è stato un calo delle presenze. Per la società non cambia nulla: il programma è triennale, quest’anno il nostro obiettivo è salvarci ma dobbiamo anche sapere se l’anno prossimo poter fare una squadra da 5 miliardi o da 2 miliardi. Ad ogni modo, garantisco che sarà una squadra forte.�
Sia D’Ippolito che Mastellarini hanno ripetuto che “abbiamo sempre chiesto agli imprenditori locali di darci una mano, ma nessuno si è fatto avanti. Ma noi possiamo continuare bene anche con l’apporto costante della tifoseria.�
Nei bar e nei luoghi dove abitualmente vengono affissi i volantini che pubblicizzano la partita questa settimana saranno posti dei manifestini con su scritto: “Domenica tutti allo stadio…noi e voi insieme!�, recanti i prezzi per Samb-Reggiana. Molti manifestini saranno anche distribuiti a mano in punti strategici di San Benedetto.
LUTTO AL BRACCIO. Per ricordare la morte di Vincenzo Bevere, giovane calciatore deceduto in un incidente stradale sabato notte, i rossoblù scenderanno con il lutto al braccio in occasione di Samb-Reggiana. Bevere fu acquistato dalla Samb nel campionato di Serie D 2000-01: partecipò al ritiro di Arquata e venne convocato per la gara di Civitanova Marche del settembre 2001, prima di essere ceduto nuovamente a Teramo. La Sambenedettese Calcio esprime le sue più sentite condoglianze ai familiari dello sfortunato ragazzo e, ricordandolo, vuole ricordare tanti altri giovani calciatori scomparsi a seguito di un incidente stradale.
SNAI. Dal mese di novembre la Samb non è più quotata alla Snai. Perché? Sembra che tutto dipenda da un cavillo burocratico risalente alla gestione Gaucci, quando la Snai non quotava le squadre facenti parte di una società multiproprietaria (nella fattispecie Samb, Catania e Perugia). Per la Lega non c’è infatti alcun problema ma sembra che una sentenza del Giudice di Pace, arrivata con un anno di ritardo rispetto ai fatti, abbia causato lo strano blocco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 685 volte, 1 oggi)