ANCONA – “Con la scomparsa del poeta e senatore Mario Luzi, l’Italia perde la sua più alta tra le sue voci poetiche.
Simbolo irriducibile della dignità della cultura e dell’impegno civile, Mario Luzi ha rappresentato per tanti giovani letterati un riferimento e una guida.
Egli scoprì e amò le Marche proprio grazie alla sua generosa amicizia con i nostri poeti, che chiamava affettuosamente gli amici di un’altra generazione.
Sono certo che il loro lavoro culturale saprà onorare la sua memoria e la sua lezione.
Alla famiglia del poeta e a quanti lo hanno conosciuto e ne hanno apprezzato la profonda umanità, giungano le più sentite condoglianze della giunta regionale e mie personali.?

*Vito D’Ambrosio, Presidente della Giunta Regionale

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)