SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Grottammare diverte e il Cattolica segna. Amarezza dei biancoazzurri che perdono 1-0 la sfida con il Cattolica (secondo in classifica). La squadra del tecnico Izzotti giunge in terra romagnola determinata a conquistare il successo. Nel momento migliore della formazione ospite è Pittaluga a raffreddare gli animi. De Reggi sfiora, durante i minuti di recupero, il pareggio.
Nuovo tonfo del Centobuchi che, in casa della capolista Maceratese, incassa un secco 2-0. I ragazzi di Marocchi vengono puniti da due punizioni di Vagnoni, bomber locale. Ed ora per i play off è lotta aperta. Il Centobuchi si è fatto raggiungere da Caldarola, Jesina e Acqualagna in terza posizione.
Continua il momento delicato della Cuprense che, dopo il mezzo passo falso di sabato scorso con l’Offida, non riesce ad andare oltre lo 0-0 con il Petrioli. Tuttavia la gara si è mostrata vibrante da ambo le parti specie per la squadra di Clerici che gioca tutto il secondo tempo in inferiorità numerica per l’espulsione di Lucidi. Grazie alla Sangiorgese che ha pareggiato, i gialloblu mantengono invariato il distacco (meno otto) da essa.
Botta e risposta tra Castoranese e Porto d’Ascoli. La gara finisce 1-1 con le reti segnate nel primo quarto d’ora di gioco. I biancocelesti si portano in vantaggio con Capecci poi vengono subito raggiunti da Alesiani. Non basta la grinta alla squadra di mister Grilli per portare a casa la vittoria.
Termina senza reti il derby tra Ripatransone e Acquaviva. Un punto che alla fine sembra accontentare ambo le parti. Match povero di emozioni che ha messo in evidenza da un lato la vivacità dell’attacco amaranto
e dall’altro l’impenetrabilità della difesa arancioceleste.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 293 volte, 1 oggi)