BENEVENTO – Raffaele Sergio non può che dirsi soddisfatto della sgambata effettuata dalla sua squadra ieri pomeriggio, contro una mista Allievi-Beretti. I sanniti sono apparsi in palla, ma soprattutto già calati nell’ordine di idee di dover affrontare un avversario ostico come la Samb. E’ lo stesso allenatore giallorosso ad ammettere di temere i prossimi avversari al Santa Colomba: “E’ una buona squadra, quadrata, ben organizzata. Era già di notevole spessore prima di gennaio, ma al mercato si è ulteriormente rinforzata con l’arrivo dell’ex reggino Leon e con quello dell’ex foggiano Da Silva. Insomma sarà un avversario duro, non c’è che dire, ma potrebbe essere l’occasione da cogliere al volo per toglierci dagli impacci della classifica e guardare con fiducia al futuro. Come dire, una partita che può tenere acceso quel lumicino che mai nessuno tra di noi ha voluto spegnere?.
C’era molta curiosità, ieri pomeriggio, nel vedere gli accorgimenti tattici apportati da Sergio nella zona nevralgica del campo, visto l’ormai certo forfait di Giugliano. Come preventivato, a centrocampo, a fare coppia con Menolascina, è stato inserito Carmine Cerchia, il quale è parso in buone condizioni. Sarà lui, a meno di sorprese dell’ultima ora, l’unico nuovo inserimento – rispetto alla squadra che due settimane fa ha affrontato il Chieti – nell’undici anti-Samb. Il trainer campano ammette: “Cerchia sta bene, ha molte probabilità di giocare. Mi interessava vedere nel primo tempo della partitella come si muoveva la squadra: ho visto gente concentrata, attenta. Sono certo che faranno bene?.
Niente da fare dunque per Maschio e Nocerino che tornano finalmente disponibili ma che almeno inizialmente si accomoderanno in panchina. Magari per loro ci sarà spazio a partita in corso. “Maschio è con noi da un paio di giorni da quando si è rimesso completamente dall’infortunio, in quanto a Nocerino non dimentichiamoci che non gioca una partita vera da dieci mesi. Non credo sia il caso di puntare subito sui due giocatori. Non è una bocciatura per nessuno, ci mancherebbe. Tutti avranno il loro spazio e le soddisfazioni che meritano?, sentenzia Sergio.
Il Benevento oggi ha lavorato secondo la solita doppia “razione? – mattino e pomeriggio – mentre per domani è prevista la rifinitura, prima della partenza per il ritiro di Montesarchio.
Annotiamo infine che per domenica prossima è prevista una protesta contro il presidente Pino Spatola da parte della tifoseria giallorossa, in merito all’assegnazione della curva nord e del settore distinti alla tifoseria napoletana. Il Napoli sarà infatti il prossimo avversario atteso al Santa Colomba.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)