BENEVENTO – I giallorossi ieri pomeriggio sono tornati al lavoro in vista della ripresa del campionato. Converrà sin da subito gettarsi anima e corpo sull’impegno del Santa Colomba (contro la Samb), lasciando da parte gli inevitabili strascichi derivanti dalla complessa situazione debitoria del club di piazza Bissolati. E’ vero che attualmente la classifica dei sanniti – decimi con 29 punti – contempla un margine dalla zona che scotta abbastanza rassicurante, ma, da un lato la congenita discontinuità di prestazioni e di risultati palesata da Molino e soci, e dall’altro l’impasse economico della società, consigliano di guadagnare in fretta punti che mettano al riparo da sgradite sorprese.
Se per la Samb il match all’ombra del Sannio consiste in una vera e propria prova d’appello in chiave play off, per i giallorossi si tratta di un appuntamento possibilmente da non fallire, alla luce delle prossime gare che aprono il mese di marzo: nientemeno che un doppio palpitante derby campano al cospetto di Avellino, al Partenio, e Napoli, al Santa Colomba.
Gara topica dunque quella che si disputa tra quattro giorni; mister Sergio spera che i suoi durante la sosta del torneo non abbiamo perduto la grinta e la maggiore convinzione mostrate nel corso delle due partite sotto la sua gestione. Contro la Samb l’imperativo dell’allenatore dello Sporting sarà quello di continuare nella strada intrapresa dal momento del suo insediamento, vale a dire i quattro punti conquistati contro Teramo e Chieti. Tra l’altro in settimana avrà la possibilità di lavorare con tutti gli effettivi a disposizione – non preoccupano i lievi acciacchi di Maschio (l’ex di turno) e Giugliano – cosa che non era mai stata possibile per il suo predecessore Benedetti.
Uno dei protagonista indiscussi della gara di domenica prossima sarà senz’altro il portiere Massimo Lotti, inamovibile guardiano del pacchetto arretrato sannita, anche quest’anno tra i giocatori giallorossi con il rendimento più elevato. Lotti si sbilancia nel dare un giudizio sulla Samb: “E’ una squadra che ha cambiato molto a luglio: società, organico, allenatore. Di sicuro ha indovinato la campagna acquisti, pescando bene anche fra i disoccupati del Team Estate, che noi abbiamo affrontato a Montefiascone e che annoverava giocatori davvero interessanti. Per questo non mi sorprende che sia così in alto: ha operato in fretta sul mercato, ma l’ha fatto molto bene?.
Dopo i due fortunati precedenti della stagione passata – en plein di vittorie – nel match del Riviera di quest’anno i sanniti sono stati battuti con un secco 3 a 0. “Fu una partita stranissima – giura il portierone giallorosso – abbiamo subito tre gol e colpito tre legni… E’ naturale che ci sia voglia di riscatto. Nessun astio particolare, ma un sano desiderio di rivincita?.
Considerazione finale sulla sfida del Santa Colomba: “E’ una sfida per l’alta classifica: la Sambenedettese è ancora in corsa per i play off, e noi con un successo possiamo quasi agganciarla. Non è uno spareggio vero e proprio, ma di sicuro si presenta come una partita prestigiosa che può rilanciare in classifica chi farà bottino pieno. E anche se noi – conclude Lotti – non pensiamo apertamente ai play off, se vinciamo potremmo ritrovarci in una posizione decisamente più interessante di quella attuale?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 357 volte, 1 oggi)