MONSAMPOLO DEL TRONTO – Quattordici punti vendita non sono un patrimonio da sottovalutare, anche se in epoca di ipermobilità dei capitali parlare di ancoraggio dell’economia con i territori locali può apparire (anzi, è) retrò.
La crisi occupazionale del Conad Adriatico, che si regge sullo stabilimento di Monsampolo del Tronto e che serve un’area che va dalla provincia di Macerata a quella di Foggia è esplosa, o riesplosa, nei giorni scorsi, con il pericolo della messa in mobilità di 125 lavoratori.
Qualunque siano le motivazioni, non deve però dimenticarsi il ritorno economico che il Conad Adriatico ha dai quattordici punti vendita disseminati nel triangolo di territorio che ha come vertici Alba Adriatica, Cupra Marittima e Spinetoli (nove sono negozi Margherita).
Li elenchiamo di seguito a puro titolo di conoscenza:
San Benedetto del Tronto:
1) Conad via Togliatti 16; 2) Margherita via Calatafimi 80/a; 3) Margherita viale De Gasperi 99; 4) Margherita via L. Ferri 50; Margherita via Filippo Turati 73.
Monteprandone:
1) Conad via San Giacomo 12; 2) Conad Largo XXIV Maggio.
Monsampolo del Tronto:
1) Conad via Colombo 5/a.
Spinetoli:
1) Conad via Salaria 26.
Martinsicuro:
1) Margherita via Roma 189; 2) Margherita via Bolzano 8.
Alba Adriatica:
1) Conad via Duca d’Aosta; 2) Margherita via Garibaldi 75/77; 3) Margherita via C. Battisti 204.
Colonnella:
1) Margherita via San Giovanni 58.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.938 volte, 1 oggi)