SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inizia a farsi preoccupante la posizione in classifica del Porto d’Ascoli. Quattro punti dai play off con sei squadre davanti (Petritoli, Monticelli, Atletico Piceno, Comunanza, Ripatransone e Grottese) e due punti dai play out con Acquaviva e Pagliare poco dietro. Mancando dieci partite (e una di recupero) al termine, i biancocelesti non hanno più margine di errore se l’obbiettivo è ancora quello dei play off.
Prima della gara con l’Azzurra Colli, il tecnico Grilli si era detto preoccupato per l’aspetto psicologico della squadra viste le tre settimane di pausa forzata indette dalla Lega Calcio Dilettanti a causa della neve. Ma, tutto sommato, si era mostrato fiducioso.
Invece il match giocato contro la formazione di Iobbi non ha dato gli esiti sperati. Un pareggio che ha fatto arrabbiare e non ha di certo accontentato il trainer del Porto d’Ascoli. “Dovevamo vincere e non lo abbiamo fatto? – ha commentato mister Grilli – “ Non ci si compiace del punto raccolto in casa, è servito a poco?.
“Abbiamo interpretato male la gara dall’inizio alla fine – ha dichiarato Dino Grilli – Sono deluso dall’atteggiamento che la squadra ha assunto una volta scesa in campo. I giocatori non si sono mostrati motivati. Quando si gioca, impegno e concentrazione non vanno dimenticati. Dai miei ragazzi non ho visto la solita cattiveria, anche se in nove (gli ultimi quindici minuti dell’incontro) siamo stati in grado di pareggiare?.
“Quando ci siamo ritrovati in dieci, all’inizio della ripresa – continua Grilli – ho cambiato l’assetto tattico della squadra mettendo Marconi nella posizione di terzino e Gaetani prima sulla fascia poi sostituendolo con il giovane La Riccia per avere più spinta. Anche se eravamo sotto di un gol, ero convinto di poter vincere. Avevo impostato la squadra per conquistare i tre punti. Siamo pervenuti al pareggio ma l’espulsione di Meo ci ha tagliato un po’ le gambe. Undici contro nove era difficile poi arrivare al successo?.
Il Porto d’Ascoli, sabato in casa della Castoranese, non avrà a disposizione né Giorgini né Meo per squalifica. Potrebbero ricevere entrambi due giornate di stop, dipende da cosa l’arbitro ha scritto nel referto. Migliorano le condizioni di Alesiani, Sansoni e Rocchi che dovrebbero tornare disponibili. Più improbabile il rientro di Spinosi, ancora febbricitante.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 202 volte, 1 oggi)