SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nessuno tocchi il giardino comunale di via Mare. I cittadini del quartiere Porto d’Ascoli-centro si oppongono fermamente all’ipotesi della cessione dello spazio verde ad un privato e presentano un esposto-diffida al sindaco Martinelli.
“Ci facciamo portovace di un sopruso che sta per essere perpetrato ai danni della collettività” si legge nel documento sottoscritto da un gruppo di residenti del quartiere. “Alcune voci di popolo riferiscono che il giardino comunale sta per essere ridotto a beneficio dell’attività-bar che lì davanti insiste. Effettivamente sono stati visti alcuni giardinieri comunali fare sopralluoghi in zona”.
“In tempi di emissione del nuovo Prg – si legge ancora nell’esposto – in cui si alzano gli standard di verde pubblico da dedicare ai quartieri, ci si chiede come un seppur piccolo giardino, possa essere ridotto a tutto vantaggio di un cittadino, visto che in passato lo stesso cittadino ha occupato indebitamente e a discapito della collettività anche le panchine esistenti, intrattenendo, per di più, i suoi avventori con musica a tutto volume nelle ore notturne e arrecando disturbo a tutti gli abitanti della zona”.
I firmatari dell’esposto concludono con un auspicio: “Confidando che si tratti solo di vox populi, si chiede, comunque, che lo spazio verde esistente non venga assolutamente ridotto né ceduto in uso esclusivo a privati”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 307 volte, 1 oggi)