Un fine settimana intenso attende gli appassionati di teatro. Due appuntamenti consecutivi arricchiscono la stagione teatrale proposta dai Comuni di Grottammare e Ripatransone, reduce quest’ultima dal successo dello spettacolo “Nati sotto contraria stella”, messo in scena giovedì 17 febbraio.
Il primo dei due spettacoli è previsto sabato 19 febbraio al Teatro dell’Arancio di Grottammare, dove Lucia Ferrati accompagnata dall’arpa di Margherita Scafidi presenterà “Nudi di donna”. Verranno descritti una serie di autoritratti femminili, tratti dai testi di Marguerite Yourcenar, Anaïs Nin, Billie Holiday, Anne Sexton, Sibilla Aleramo, Eleonora Duse, Alma Mahler, Anna Achmatova, Alda Merini, Martha Graham, Antonia Pozzi, Lou Andreas-Salomé, per rendere omaggio ad alcune artiste che nel Novecento hanno lasciato una traccia profonda ed incancellabile nel presente, così come le scrive la Ferrati: “Donne sante e maledette, fragili e ambiziose, madri e suicide, fedeli e blasfeme, ingenue e sovversive, soavi e sarcastiche: personalità complesse e carismatiche che si confessano in pagine dense di passione. In una trama di brevi autoritratti che delineano una sorta di percorso cronologico, dalla Nascita alla Morte, ogni voce di donna rappresenta un tassello necessario a ricomporre la sua nuda, bellissima o terribile, verità esistenziale”.
La seconda rappresentazione in programma è “Non avere paura del buio”, un lavoro dello scrittore fermano Angelo Ferracuti e messo in scena dalla compagnia “La O di legno” con la regia di Alessandro Perfetti e interpretato da Marcello Donati, Maria Libera Ranaudo e Stefano de Bernardin.
Lo spettacolo mette in scena uno dei quattro racconti di “Non avere paura del buio” ambientanti in una cittadina italiana collocata in una periferia qualsiasi dispersa tra territorio urbano, campagna e nuova urbanizzazione. E Come scrive Marco Baliani nella presentazione del libro di Ferracuti “questo è un teatro che si mostra nella sua corporeità dolorosa. Lì in mezzo si muovono i Mario, i Gianni, Celeste, luca, persone che tutti i giorni potremmo incontrare neello scompartimento di un treno, se solo avessimo la grandezza di essere in ascolto, senza isolarci nei nostri cellulari o tra le pagine di un quotidiano”.
Il costo del biglietto, posto unico, è di 10 euro. Gli spettacoli inizieranno alle ore 21.15 a Grottammare e alle 17.30 a Ripatransone. Informazioni e prevendite: Comune di Grottammare 0735/739238, Comune di Ripatransone 0735.917319/0735.99329 e Amat 071/2072439. Biglietterie internet ai siti www.amat.marche.it www.charta.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)