GROTTAMMARE – Il comune di Grottammare entra di diritto nella giuria del “Premio Roberto Villirillo-Buone pratiche nei servizi di pubblica utilità?. L’invito è arrivato nei giorni scorsi dalla segreteria della quarta edizione del Premio che fa capo all’associazione CittadinanzAttiva.
Quest’anno, infatti, l’ente promotore dell’iniziativa, ha deciso di riconoscere un ruolo più attivo ai fautori di esperienze innovative nel settore dei servizi di pubblica utilità. Il Comune di Grottammare, in qualità di vincitore della terza edizione del Premio (assegnato per il valore dell’esperienza sul bilancio partecipativo), è stato inserito di diritto nella giuria che assegnerà il titolo al nuovo vincitore.
La eco della sperimentazione grottammarese si fa sempre più ampia. L’invito a comporre la giuria del Premio arriva a distanza di pochissimi giorni dal successo del convegno di Palestrina (sabato 12 febbraio a Roma), dove il sindaco Luigi Merli ha relazionato sullo stato dell’arte del percorso partecipativo (e sui nuovi strumenti che dal bilancio partecipativo tendono al raggiungimento degli obiettivi della democrazia partecipativa) raccogliendo l’interesse della stampa nazionale.
Il “Premio Villirillo-Buone pratiche nei serivizi di pubblica utilità? fu promosso dai procuratori dei cittadini di CittadinanzAttiva in occasione della I° giornata nazionale dei servizi di pubblica utilità (Chianciano Terme, 18 giugno 2000).
L’iniziativa trae spunto dall’esperienza del Pit servizi, il servizio di informazione, consulenza e assistenza nell’area dei servizi di pubblica utilità attivato da CittadinanzAttiva nel 1999, con il sostengo della Commissione europea.
L’iniziativa prevede l’assegnazione annuale di un premio in denaro, soprattutto simbolico, per sostenere un progetto realizzato che abbia come obiettivo il miglioramento del rapporto tra cittadini e servizi e sia stato pensato e gestito da risorse umane impegnate nella riforma dei loro modelli professionali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)