SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Contro il Cittadella partita importantissima ai fini della salvezza: anche se diverse squadre devono recuperare una partita di campionato, una vittoria contro i veneti garantirebbe alla Samb un distacco di ben 12 punti dalla formazione di Maran. Un margine più che sicuro.
Si tratta anche di un incontro che deve dare risposte importanti all’ambiente rossoblù, che in settimana è stato stranamente scosso da notizie di ribaltoni societari. Mettiamola così: la notizia centrale (Mastellarini che vuole vendere), è stata immediatamente ridimensionata, sul resto si può discutere. Non per questo bisogna abbassare la guardia, soprattutto rispetto alla strana origine e all’ambiguo percorso dell’informazione, piombata su una San Benedetto totalmente ignara.
Contro il Cittadella Ballardini (anche lui colpito dall’influenza: oggi non si è potto recare all’allenamento della Samb) è orientato a schierare la stessa formazione che ha vinto a Pesaro, con le eccezioni di Zanetti (oggi si è allenato di nuovo e domani verificherà le possibilità di un suo impiego contro il Cittadella, altrimenti sarà sostituito da Taccucci che farà spazio, sulla destra, ad Alfredo Femiano) e un punto interrogativo a centrocampo. Infatti, anche se Bogliacino non è del tutto recuperato (anche per lui sarà importante l’allenamento di domani mattina), il suo impiego pare scontato. A quel punto, considerando il rientro di Cigarini, i posti a centrocampo sono pochi per i pretendenti: Amodio (maglia assegnata), Cigarini (idem, a meno che non sia valutato non pienamente recuperato fisicamente), De Rosa e Tedoldi, che in quattro possono avere a disposizione tre posti. Ballardini darà ancora spazio a De Rosa, che si è ben comportato a Pesaro, o andrà sul “classico? e preferirà l’ex cesenate Tedoldi al “mastino? napoletano?
Per quanto riguarda l’attacco, confermato Da Silva come centravanti con gli scalpitanti Martini e Alberti in panchina (De Lucia ha alcuni problemi fisici e potrebbe non essere disponibile domenica).
Leon agirà partendo dalla fascia destra: si tratta di un giocatore eccezionale che forse a San Benedetto non tutti hanno ancora apprezzato per le sue capacità, al di là dei due straordinari gol segnati a Fermo. Ma il biglietto per la Samb vale il costo anche perché giocatori di questo calibro, in C1, difficilmente si vedono.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 314 volte, 1 oggi)