Il documentario vincitore del Premio Libero Bizzarri è stato “Il cantiere”, una storia di giovani ambientata a Napoli, nel 2002, che verrà proiettato oggi alle 17.00 alla Mediateca Picena.
I protagonisti della vicenda sono gli abitanti dei quartiere Montesanto e Tarsia, limitati nella fruizione di un’area verde della città, il Parco Ventaglieri, perchè l’amministrazione comunale ha deciso di erigere dei cancelli tra il parco e l’abitato: accessi e orari vengono limitati per “tutelare” il verde pubblico. Inizia così un conflitto con gli adolescenti che non vogliono rinunciare all’unico spazio disponibile per il loro tempo libero. I due fratelli Genny e Gianluca ci guideranno con i loro amici all’interno di questa contesa fatta di scavalcamenti ed infrazioni che rivendicano la libertà di gioco in uno spazio negato.
Lo Sportello della Mediateca Picena è aperto ogni martedì e giovedì pomeriggio, dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Per informazioni: Fabrizio Pesiri e Dante Albanesi al numero 0735 75.33.34 o all’e-mail info@fondazionebizzarri.org .
Nelle prossime settimane, la Mediateca proporrà al pubblico tutti i documentari premiati nel corso dell’edizione 2004.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 573 volte, 1 oggi)