Sette ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite questa mattina all’alba da uomini del Gico (Gruppo Investigazioni Criminalità Organizzata) della Guardia di Finanza di Bari, nell’ambito delle indagini della Procura del capoluogo pugliese sul dissesto finanziario del gruppo Ce.Di. Puglia di Bitonto. Si tratta del maggiore centro di distribuzione di merci del sud Italia, titolare di tutti i supermercati a marchio Conad di Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia. Il fallimento di Ce.Di. ha portato a un’esposizione debitoria del consorzio pari a 140 milioni di euro.
Nell’operazione risultano coinvolti anche i massimi dirigenti nazionali del gruppo Conad: tra loro l’amministratore delegato Camillo De Berardinis, 55 anni, nato a San Benedetto e attualmente residente a Bologna e Mauro Bosio, 50 anni, direttore amministrativo del Consorzio, finiti agli arresti domiciliari con l’accusa di “bancarotta preferenziale e bancarotta per distrazione”.
Nella stessa operazione, sono state arrestate altre 5 persone, tutti manager di Cedi Puglia con l’accusa di bancarotta fraudolenta documentale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.263 volte, 1 oggi)