SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La Polizia di San Benedetto ha individuato i responsabili di truffe aggravate consumate ai danni di alcune agenzie assicuratrici della zona. Il gruppo criminale simulava, con artifizi e raggiri, la sottrazione di autovetture estere di grossa cilindrata per poi riscuoterne il premio dell’assicurazione, consistente in migliaia di euro.
I riscontri forniti da alcune compagnie di assicurazione nazionali hanno permesso l’individuazione di due giovani pregiudicati foggiani: B.A del 1982 e S.R. del 1961.
La Polizia sta ora indagando sulla destinazione finale delle automobili, sottratte dai due foggiani in modo fittizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)