GROTTAMMARE: Di Clemente, Nigro, Marcantoni, Del Moro(60’ Gasparoni), Moro, Traini(60’ Bollettini), Coccia, Marcucci, Pazzi, Gentili, De Reggi. A disp. Baggio, Cocciardo, Deogratias, Binari, Gasparoni, Potacqui, Bollettini. All. Izzotti.
PERGOLESE: Prete, Cento, Piraccini, Mannelli, Guida, Bonfigli, Cercaci, Baratteri, Spinaci, Piaggio(85’ Bernè), Cossa. A disp. Bernacchia, Cardinali, Bernè, Baldassarri, Zanzi, Scortichini, Pazzaglia. All. Omiccioli.
Arb.: Di Cristo di Torre del Greco (NA); Spettatori: 200; Angoli: 5-6.
19’ La difesa biancoceleste rilancia, Gentili si impossessa del rimpallo favorevole e fa partire un’azione personale dalla destra, che termina con un ottimo tiro angolato, imparabile per Prete. 1 – 0 per i ragazzi di Izzotti. 25’ tiro di Spinaci da fuori area, deviato in angolo senza troppi problemi da Di Clemente. 27‘ Cercaci trova lo spazio per un tiro insidiosissimo da pochi metri, dopo una serie di rimpalli nell’area del Grottammare; Di Clemente respinge e la palla finisce a Bonfigli che cerca ancora il goal, ma è Nigro stavolta a salvare la sua porta, mettendo in angolo. 29’ Angolo battuto da Cercaci, Bonfigli spizza di testa e mette in goal. 1-1. A soli 3 minuti dal goal del pareggio la Pergolese raddoppia: Cercaci batte una punizione da fuori area e mette in mezzo, dove Spinaci si fa trovare pronto e mette dentro di testa. 2-1 per la Pergolese. 62’ Bollettini in contropiede tenta di battere Prete con un pallonetto, ma la palla finisce alta sopra la traversa. 70’ Cercaci riceve un traversone da centrocampo di Piaggio, e dal limite dell’area si inventa un grandissimo tiro teso, che si infila sotto la traversa senza che Di Clemente possa farci niente. 3-1. 89’ Marcucci dalla bandierina mette in mezzo, e dopo un mischia piena di rimpalli Gasparoni è bravo a trovare lo spazio per tirare e battere il portiere da pochi metri. Il Grottammare accorcia così le distanze, ma ormai è troppo tardi. 3-2 per la Pergolese. 93’ L’ultima azione dei ragazzi di Izzotti fa sussultare la tribuna:
Moro dà a Bollettini, che trascina letteralmente la palla in rete, ma il goal viene annullato per fuorigioco.
Il Presidente Pignotti:
-Questa è la prima sconfitta dopo 10 risultati positivi, forse dovuta ai numerosi errori della terna arbitrale?
L’arbitraggio è stato il più scarso che abbia mai visto nel campo del Grottammare. L’arbitro e i guardalinee non avevano nessun accordo tra di loro, senza contare le numerose sviste e gli errori che hanno fatto, davvero pietosi. Non spetta a me giudicare, ma non sono certo dei professionisti adatti ad arbitrare partite di serie D. Quando si creano queste situazioni bisogna rimanere sereni e accettare comunque la sconfitta. L’arbitraggio negativo ha penalizzato più noi che loro, certo, ma noi andiamo avanti coscienti di quelle che sono le nostre reali possibilità e nostri obiettivi.
Omiccioli:
-Come giudica l’operato della terna arbitrale?
Non so giudicare gli arbitri, ma per quanto ci riguarda ci siamo ripresi dallo svantaggio e ci siamo meritati la vittoria.
-Quali sono i vostri obiettivi, lottate per i play off?
Siamo partiti con l’obiettivo della salvezza, se poi capiterà di fare abbastanza punti ci daremo da fare.
L’allenatore biancoceleste Izzotti:
-E’ la prima sconfitta dopo 10 risultati positivi, stavolta non c’è stata la reazione che siamo abituati a vedere…
Rimprovero a me e ai miei giocatori quei 10 minuti di follia che abbiamo avuto dopo il nostro primo goal. Abbiamo assecondato la loro reazione e siamo stati puniti per questo. Il calcio deve essere giocato con intelligenza, non facendo la guerra: non si possono regalare i goal in questo modo.
-Cosa pensa degli episodi turbolenti a fine partita?
Accetto le scuse del mister avversario per il comportamento dei suoi giocatori. Tuttavia un calciatore che a fine gara alza tre dita per indicare 3 goal e resta in campo per cercare la rissa dimostra un comportamento stupido e antietico.
-La pergolese quest’anno è stata la bestia nera del Grottammare, vincendo all’andata 4-0 e confermandosi anche al ritorno…
Con noi hanno preso 6 punti, onore a loro.
Il DS del Grottammare Aniello:
-Un commento per questo incontro?
Non è stata una bella partita. Le cose si erano subito messe bene per noi con il primo goal, ma poi abbiamo avuto questi 10 minuti di follia in cui abbiamo preso 2 goal in pochi minuti. Nel secondo tempo non abbiamo mollato neanche dopo il 3-1, ma il nostro secondo goal è arrivato troppo tardi. Non abbiamo giocato meglio dei nostri avversari, ma c’è da dire che loro hanno fatto praticamente 3 tiri e 3 goal. In questo gioco vince chi segna, e loro hanno segnato. La loro vittoria è quindi meritata.
Il commento di Giuseppe Verdecchia, giornalista e storico sostenitore del Grottammare
Il grottammare trova la sua giornata di follia contro la Pergolese. Dopo il primo del goal di Gentili permette agli ospiti di farsi schiacciare nella sua area, perdendo la cognizione tecnico-tattica della gara, e gli avversari ne approfittano, facendo giocare ai biancocelesti di Izzotti una gara sotto tono. Ora spetta alla squadra ritrovare unità e concentrazione per la prossima partita di mercoledì contro il Castel di Lama. (A cura di Paolo Damiani)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 203 volte, 1 oggi)