No, non è uno scherzo di carnevale: la Samb non vinceva in trasferta dallo scorso settembre a Fermo e non terminava un incontro senza subire gol dallo scorso dicembre (gara interrna col Sora). La partita odierna è stata simile a quello dello scorso anno quando Zerbini e Scandurra realizzarono una doppietta ciascuno e annichilirono a casa loro i Pesaresi: di quell’ incontro tra i 22 in campo l’ unico oggi presente è stato Marco Taccucci. Due gol splendidi invece oggi li ha realizzati Julio Cesar Leon che ha vestito i panni da gran protagonista; uno striscione nel settore distinti occupato dai tifosi locali recitava “ Nulla è già perduto, 11 leoni fino al 90°”, ma l’unico Leon in campo vestiva la maglia rossoblu’ mentre i Pesaresi recitavano la parte degli agnellini votati al sacrificio. Unico neo di Leon il gesto non proprio amichevole rivolto alla panchina al momento della sostituzione, ma noi lo interpretiamo in senso positivo, essendo la testimonanzia delle motivazioni con cui l’ honduregno sta giocando con la maglia rossoblu’. La Samb che oggi schierava ben quattro sudamericani (il quinto Dominguez è entrato alla fine), mentre la Vis Pesaro aveva solo italiani, ha sfatato in un colpo solo la tradizione negativa contro le ultime in classifica e si è vendicata della beffarda sconfitta dell’ andata. Buono l’ esordio di Da Silva che in certi momenti ci ha ricordato “il cobra” Soncin, ma secondo noi il miglior acquisto della campagna di gennaio è rappresentato da un motivatissimo De Rosa.Terza vittoria in tre partite quest’ anno sotto la direzione del sig. Giglioni di Siena: la Samb chiederà probabilnmente all’ Aia che il fischietto toscano arbitri le restanti dodici partite che mancano alla fine del campionato ! Deludentissimi tra i locali, guidati in panchina da due ex sambenedettesi Piccioni e Scarpantoni, la “bestia nera” Cazzola e il tanto declamato bomber Parente. Circa 400 i tifosi sambenedettesi al seguito, di cui la metà arrivati in treno : anche stavolta gli assenti hanno avuto torto in quanto la Samb va sempre seguita anche se le cose non vanno per il meglio. Questi sono i veri tifosi

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 639 volte, 1 oggi)