CUPRA MARITTIMA – Alessandro e Ferdi, fra i 15 e i 17 anni, sono compagni di scuola insieme all’amico Toni ed abitano in una città post (ma forse sarebbe più giusto dire ex) industriale in decadenza, in via di smantellamento e/o ristrutturazione ed invasa da cantieri. Ale e Ferdi cercano un loro luogo, il proprio posto nel mondo, un’oasi fra le macerie che non sono solo quelle delle fabbriche dismesse. Con una istintiva, inconsapevole maturità i due cercano di sfuggire al loro destino e al mondo sconfitto dei loro genitori, ma inesorabilmente il loro tentativo di salvarsi finisce in tragedia..
“Tratto dal romanzo di Gianfranco Bettin (appena riscritto, Feltrinelli), ‘Nemmeno il destino’ di Daniele Gaglianone è con quello di Vincenzo Marra uno dei migliori italiani visti a Venezia. Curioso che ‘la Mostra più bella degli ultimi dieci anni’ (parola del presidente Croff) se lo sia fatto sfuggire. Ma per fortuna ci sono le nuove Giornate degli Autori, cornice ideale per le periferie operaie torinesi di questa debordante opera seconda.” (Fabio Ferzetti, ‘Il Messaggero’, 11 settembre 2004)
La proiezione è giovedì alle 21.00, il costo del biglietto è 3 Euro con una tessera associativa del costo di 10 Euro (valida tutto l’anno) o 5 Euro senza tessera  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)